Sci alpino, Federica Brignone: “Ho raggiunto tre obiettivi, ma fatto troppi errori”

Brignone3-Sci-Giovanni-Auletta-Pentaphoto.jpg

Stato d’animo agrodolce per Federica Brignone. Da un lato la soddisfazione del secondo podio consecutivo in gigante, con tanto di primato nella classifica generale e di specialità. Dall’altro il rammarico per aver commesso troppi errori che, di fatto, l’hanno privata di una vittoria. “Ho raggiunto un triplo obiettivo: quello di salire nuovamente sul podio e mantenere il primo posto in classifica generale e nella graduatoria di specialità. Purtroppo ho commesso troppi errori nella seconda manche, per cui mi rimane un po’ di rammarico perchè alla fine sono arrivata nonostante tutto a tre decimi dalla vittoria. La responsabilità al cancelletto è stata tanta perchè partivo con il pettorale numero 1 e tutti avevano gli occhi puntati su di me, però ne sono uscita bene. Non ho fatto calcoli, sono partita anche questa volta per vincere esattamente come ha fatto Mikaela Shiffrin. Mi dispiace per la sua uscita di pista, stava sciando molto bene ma quando si rischia tanto come accade a noi può succedere questo fuori programma. Sabato e domenica affronterò i due slalom al 100%, purtroppo non sono riuscita a raggiungere i 500 punti necessari per partire col 31, quindi mi toccherà un numero molto alto ma va bene ugualmente”, ha dichiarato l’azzurra alla Fisi.

A tracciare un bilancio ci pensa anche Gianluca Rulfi, responsabile delle discipline tecniche: “E’ mancata un po’ di visibilità nella seconda manche e le nostre lo hanno patito. Brignone ha perso abbastanza da metà in giù nella seconda manche, però ha centrato un piazzamento importante perchè è il segnale della sua continuità. Sono contento per Manuela Moelgg, anche se ha commesso un errore marchiano nella prima manche che una sciatrice esperta e abile come lei non dovrebbe commettere“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Giovanni Auletta Pentaphoto

Lascia un commento

Top