Scherma, Coppa del Mondo: a Torino si impone Ma. L’Italia festeggia il podio di Nista

scherma-lorenzo-nista-grand-prix-fb-bizzi-federscherma.jpg

Dopo la splendida vittoria di Alice Volpi di ieri, oggi a Torino toccava all’individuale maschile. Nel primo Grand Prix della stagione si impone il cinese Ma Jianfei, che in finale ha sconfitto il britannico Max Kruse con il punteggio di 15-11.

Come lo scorso anno l’Italia festeggia per un terzo posto e questa volta sul podio ci sale Lorenzo Nista. Solamente il vincitore Ma è riuscito a fermare il toscano in semifinale, sconfiggendolo per 15-10. Per l’azzurro si tratta del secondo podio in carriera, dopo quello conquistato l’anno scorso nella tappa di San Francisco.

In precedenza Nista aveva superato molto nettamente nei quarti il coreano Heo per 15-3 e nei due turni precedenti erano arrivate due vittorie in altrettanti derby azzurri con Daniele Garozzo (15-9) ed Edoardo Luperi (15-13).

Si ferma ad un passo dal podio uno straordinario Tommaso Lari, capace di sconfiggere in rapida successione il russo Alexey Cheremisinov (15-11), il coreano Son (15-10) ed il francese Jeremy Cadot (15-13). Anche lui è stato fermato solo dal cinese Ma, molto nettamente per 15-5.
Ripete lo stesso risultato di San Josè, Giorgio Avola, sconfitto ai quarti di finale dal coreano Lee (poi bronzo) per 16-6. Il siciliano aveva superato, nel corso della giornata, l’austriaco Johannes Poscharing per 15-6, quindi il francese Maxime Pauty per 15-8 e, nel turno dei 16, l’altro transalpino Jean-Paul Tony Helissey col punteggio di 15-12.

Detto di Garozzo (out agli ottavi) e Luperi (ko nel tabellone dei 32), entrambi sconfitti da Nista, si ferma nei trentaduesimi anche Alessandro Paroli, sconfitto dal russo Renal Ganeev per 15-8.

Primo assalto fatale a quattro azzurri: Valerio Aspromonte non si conferma e viene superato dal giapponese Fujino per 15-12, Guillaume Bianchi finisce ko con il coreano Son per 15-10, Alessio Foconi cede all’ultima stoccata al francese Cadot (15-14), mentre Fracesco Ingargiola si arrende solamente al minuto supplementare a Kruse per 13-12, con il britannico che poi è arrivato fino al podio.

 

Questo il riepilogo dei risultati degli azzurri:

Semifinali
Ma (Chn) – Nista (ITA) 15-10

Quarti
Ma (Chn) b. Lari (ITA) 15-5
Nista (ITA) b. Heo (Kor) 15-3
Lee (Kor) b. Avola (ITA) 15-6
Kruse (Gbr) b. Davis (Gbr) 15-13

Tabellone dei 16
Lari (ITA) b. Cadot (Fra) 15-12
Nista (ITA) b. Garozzo (ITA) 15-9
Avola (ITA) b. Tony Helissey (Fra) 15-12

Tabellone dei 32
Lari (ITA) b. Son (Kor) 15-10
Nista (ITA) b. Luperi (ITA) 15-13
Garozzo (ITA) b. Khovanskiy (Rus) 15-7
Avola (ITA) b. Pauty (Fra) 15-8
Rigin (Rus) b. Paroli (ITA) 15-8

Tabellone dei 64
Fujino (Jpn) b. Aspromonte (ITA) 15-12
Lari (ITA) b. Cheremisinov (Rus) 15-11
Son (Kor) b. Bianchi (ITA) 15-10
Cadot (Fra) b. Foconi (ITA) 15-14
Luperi (ITA) b. Cegielski (Pol) 15-4
Nista (ITA) b. Abouelkassem (Egy) 15-13
Garozzo (ITA) b. Marques (Bra) 15-8
Avola (ITA) – Poscharing (Aut) 15-6
Paroli (ITA) b. Arslanov (Rus) 15-14
Kruse (Gbr) b. Ingargiola (ITA) 13-12

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

 Foto da: Augusto Bizzi/Federscherm

Lascia un commento

Top