Salto femminile, Coppa del mondo: Takanashi rivuole il Trofeo, venerdì si comincia da Lillehammer

Schermata-2015-11-30-alle-20.35.21-e1448912195538.png

Dopo due settimane di gare in campo maschile venerdì si aprirà anche la Coppa del mondo di salto con gli sci femminile nella località norvegese di Lillehammer. L’unica gara individuale in programma del fine settimana si disputerà sul trampolino HS 100.

Dopo aver perso la Coppa nella scorsa stagione, Sara Takanashi sembra la maggiore indiziata per tornare a vincere. In difficoltà nella fase centrale dell’ultimo inverno, la nipponica si era ritrovata nelle ultime uscite ma non era riuscita a recuperare lo svantaggio accumulato in classifica generale. Durante l’estate la nipponica non ha lasciato nulla alle avversarie vincendo tutte e 5 le gare di Summer GP. A soli 19 anni ha già messo in bacheca 2 volte la Coppa del mondo generale vincendo anche 29 gare.

L’avversaria principale, nonostante l’età ormai avanzata e qualche problemino fisico che la tormenta, dovrebbe essere ancora una volta l’esperta austriaca Daniela Iraschko-Stolz. Dotata di un fisico più possente, nel mese di marzo ha conquistato per la prima volta in carriera la Sfera di Cristallo dopo aver dominato in Continental Cup prima dell’introduzione della Coppa del mondo anche tra le donne. Come detto, il suo rendimento potrebbe dipendere, e non poco, dalla reazione del fisico e in particolar modo delle ginocchia, fondamentali in uno sport come questo.

Terza lo scorso inverno, la tedesca Carina Vogt è reduce da un’estate priva di particolari soddisfazioni ma per quanto fatto vedere in passato risulta essere un’alternativa credibile a Takanashi e, eventualmente, Iraschko-Stolz. Sempre tra le migliori nel Summer GP, la slovena Spela Rogelj è chiamata a confermarsi dopo le ottime prestazioni messe in mostra un anno fa, quando esordì vincendo nella prima gara stagionale di Coppa proprio a Lillehammer. Tra le migliori dell’estate, per costanza di rendimento, l’austriaca Jaqueline Seifriedsberger e la giapponese Yuki Ito, atlete che già in passato si sono dimostrate in grado di chiudere sul podio in gare di Coppa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: By Ailura (Own work) [CC BY-SA 3.0 at], via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Top