Salto con gli sci: la Coppa del mondo riparte dal duello Prevc-Freund, ma a Klingenthal vince Tande

Schermata-2015-11-22-alle-16.30.16.png

Negli scorsi giorni la località tedesca di Klingenthal ha ospitato la tappa inaugurale della Coppa del mondo di salto con gli sci. Dopo la falsa partenza venerdì con la prova di qualificazione annullata, tra sabato e domenica si sono disputate regolarmente tutte le competizioni in programma.

Balzano subito all’occhio le prestazioni di Peter Prevc e Severin Freund, i grandi contendenti alla classifica generale di Coppa del mondo nella scorsa stagione. Lo sloveno e il tedesco sembrano avere ancor qualcosa in più rispetto a tutti gli altri, palesando una stabilità tecnica invidiabile che li rende i naturali favoriti per giocarsi la sfera di cristallo sino alle gare conclusive di Planica. Botta e risposta sin dalla gara a squadre di sabato, dove hanno fatto segnare primo e secondo miglior punteggio in entrambe le serie di salto con Prevc ad imporsi nella prima e Freund a suggellare il successo tedesco nella seconda.

Entrambi, però, si sono dovuti arrendere a Daniel Andre Tande nella competizione individuale di domenica. Il norvegese, classe 1994, ha fatto registrare due ottimi salti dopo l’eslusione dalla gara a squadre del giorno precedente. Secondo, dietro Prevc, al termine della prima manche, ha ingranato le marce alte, riuscendo a fare la differenza nella seconda volando a 140,5 metri (mezzo metro oltre l’HS) per conquistare il primo successo della carriera in Coppa del mondo. Solo con la gara di ieri, Tande ha già superato il numero di punti conquistati lo scorso anno nel massimo circuito mondiale. Fino ad ora una bella sorpresa, ma è difficile possa reggere su questi livelli fino a marzo. Già dalle prossime uscite, comunque, sarà importante valutare eventuali progressi o difficoltà a ripetersi.

Tra gli altri, nessuno è sembrato a livello di Freund e Prevc nonostante le buone prestazioni di atleti come Richard Freitag, Noriaki Kasai, Stefan Kraft e Andreas Wellinger, rimasti in quest’ordine ai piedi del podio. Date anche le piccole debacle di saltatori come Hayböck, Stoch, Schlierenzauer, Fannemel e Velta sembrano loro i più probabili antagonisti alla coppia che già dalle prime uscite stagionali ha ripreso posto in vetta alla classifica, escludendo Tande. La Coppa del mondo è ancora molto lunga, e i risultati delle prime gara possono essere solamente indicativi anche perché per tutti, di fatto, si trattava dei primi salti su neve e le prestazioni potrebbero già cambiare a partire da settimana prossima: nessuno è spacciato e nessuno ha già vinto la Coppa, ma è difficile che si possano ribaltare i valori in campo.

Poche risposte positive in Casa Italia dalla prima uscita stagionale. Hanno faticato molto Alex Insam e Roberto Dellasega, attualmente lontani dai livelli necessari quantomeno per ottenere misure discrete. Poco meglio ha fatto Davide Bresadola, mentre non ha sfigurato Sebastian Colloredo, pur venendo escluso dalla gara individuale. Il veterano della squadra azzurra ha mancato la qualificazione per soli 3 punti ma potrebbe avere anche misure migliori nelle gambe.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: By Clément Bucco-Lechat (Own work) [CC BY-SA 3.0 or GFDL], via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Top