Salto con gli sci, Coppa del mondo: tanti possibili pretendenti alla Sfera di Cristallo

Severin-Freund-Foto-Tadeusz-Mieczyński.jpg

Nel fine settimana a Klingenthal si aprirà la Coppa del mondo di salto con gli sci. Lo scorso anno il tedesco Severin Freund e lo sloveno Peter Prevc hanno dato vita ad una lotta entusiasmante che si è conclusa a pari punti. A spuntarla è stato Freund (grazie al maggior numero di vittorie), ma la sfida potrebbe rinnovarsi in questa stagione con ulteriori protagonisti ad animarla.

Sia Freund che Prevc, per quanto dimostrato, possono ambire nuovamente a giocarsi il successo fino in fondo. Entrambi sono saltatori completi, pur con caratteristiche tecniche diverse che vengono esaltate in contesti di gara differenti, che non temono alcuna condizione. Lo scorso inverno hanno dimostrato sia una costanza invidiabile che exploit irraggiungibili per gli altri.

I prossimi mesi saranno un crocevia importante nella carriera di Stefan Kraft: vincitore dell’ultima edizione della Tournée dei Quattro Trampolini, ha l’occasione di confermarsi tra i big della disciplina dopo aver sfoderato nella scorsa stagione alcune prestazioni da vero e proprio fuoriclasse. Rispetto ai due atleti sopracitati gli manca forse costanza di rendimento, ma è nuovo a queste situazioni e le sue potenzialità in questo senso sono tutte da scoprire. Non manca la costanza al suo connazionale Michael Hayböck, che sempre lo scorso anno per i primi mesi di Coppa del mondo ha tenuto un passo invidiabile salvo faticare da fine gennaio in avanti. Anche per lui, un’occasione interessante al fine di confermarsi tra i grandi.

Due prospetti interessanti anche in casa norvegese, con Anders Fannemel e Rune Velta che nelle ultime stagioni sono cresciuti molto, sopratutto nell’adattarsi a condizioni diverse da quelle abitualmente più adatte alle loro caratteristiche. In particolare, Velta ha rivoluzionato la propria meccanica rendendosi molto più adatto ad una competizione lunga e impegnativa come la Coppa del mondo dove la costanza viene premiata.

Quella ormai alle porte potrebbe essere la stagione del rilancio per due big della disciplina come Gregor Schlierenzauer e Kamil Stoch. Il primo non ha mai trovato la quadratura del cerchio negli ultimi anni, raccogliendo risultati che non si addicono al talento di cui è dotato. Durante la primavera e l’estate l’austriaco sembra aver lavorato molto sulla propria tecnica e nell’unica uscita estiva nel Summer Grand Prix ha sbaragliato la concorrenza conquistando una vittoria che gli mancava (tra SGP e Coppa del mondo) dal dicembre del 2012.

Stoch, invece, ha pagato un infortunio che gli ha impedito di essere competitivo in classifica dopo aver saltato il primo mese di gare. Solido, quadrato, il polacco è tra i favoriti principali a conquistare quella Coppa che ha già messo in bacheca nel 2014, anno in cui è stato capace di festeggiare anche due medaglie d’oro individuali alle Olimpiadi di Sochi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Tadeusz Mieczyński

Lascia un commento

Top