Rio 2016: il villaggio olimpico, la casa di tutti gli atleti

oa-logo-correlati.png

Come in ogni edizione della rassegna a cinque cerchi, anche a Rio 2016 un luogo fondamentale per la vita degli atleti sarà il villaggio olimpico. Nell’edizione brasiliana dei Giochi, la grande casa di tutti gli atleti sarà situata a Barra, all’interno dell’Olympic Park, dove si svolgeranno anche buona parte delle competizioni in programma.

Il villaggio olimpico non è semplicemente il luogo dove gli atleti mangiano e dormono tra una competizione e l’altra, ma rappresenta molto di più, anzi possiamo dire che è uno di quegli elementi che differenzia le Olimpiadi rispetto a tutte le altre competizioni sportive. Ogni partecipante ai Giochi, soprattutto quelli alla prima esperienza, non vedono l’ora di scoprire questo posto che dà loro la possibilità di convivere con i loro compagni di viaggio delle più disparate discipline e di ogni Paese del mondo. Il villaggio olimpico rappresenta dunque un’occasione davvero unica per conoscere persone spesso lontane dal proprio mondo in tutti i sensi, dalla distanza geografica alla differenza di interessi, di stile di vita, di comportamenti, di modi di pensare. Allo stesso tempo, tutte queste persone così diverse sono unite però dalla comune passione per lo sport e dal privilegio di rappresentare il proprio Paese nel più grande evento del mondo.

In questo periodo storico in cui rischiano di acuirsi i conflitti tra Paesi e civiltà, il villaggio olimpico assume dunque un’importanza simbolica ancora maggiore. A sottolinearlo di recente è stato proprio il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), Thomas Bach, che ha ricordato come le Olimpiadi siano l’unico evento davvero cosmopolita, che coinvolge ogni angolo del pianeta, e come il villaggio olimpico sia l’unico tetto sotto il quale si ritrovano persone provenienti da tutti i Paesi del mondo. Un contributo, per quanto piccolo e simbolico, che andrebbe considerato anche in alte sfere come esempio da seguire.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top