Pattinaggio di figura, Rostelecom Cup 2015: finale a portata di mano per Cappellini e Lanotte

Cappellini-lanotte-luca-renoldi-photo-pattinaggio.-10-o.jpg

Reduci dalla splendida vittoria di Pechino, alla Cup of China, Anna Cappellini e Luca Lanotte si preparano a tornare sul ghiaccio, questa volta a Mosca, per la Rostelecom Cup 2015. Nella prova asiatica, la coppia azzurra ha impressionato soprattutto nel programma libero, dove ha stabilito un nuovo best score con 106.91 punti, ed è riuscita a battere una delle migliori coppie della passata stagione, quella statunitense composta da Madison Chock ed Evan Bates.

Dopo dieci podi nelle prove del Grand Prix, dunque, Cappellini e Lanotte hanno finalmente eliminato lo zero dalla casella delle vittorie nel massimo circuito mondiale, ed ora affronteranno la tappa russa con una grande fiducia e la possibilità di ottenere la qualificazione aritmetica alla finale di Barcellona. I campioni europei e mondiali del 2014, infatti, sarebbero certamente qualificati all’atto finale in caso di vittoria, ma anche con un secondo posto sarebbero praticamente certi di terminare tra le prime sei coppie in classifica generale, quelle che appunto potranno partecipare alla gara in Spagna.

Gli avversari principali della coppia italiana saranno i canadesi Kaitlyn Weaver ed Andrew Poje, vincitori della prova casalinga a Lethbridge ed a loro volta grandi candidati alla qualificazione per la finale. Difficile sapere, invece, quello che potranno fare le coppie russe, considerando che di fronte al pubblico di casa potranno certamente tentare di sorprendere gli azzurri ed i nordamericani: Elena Ilinykh e Ruslan Zhiganshin, sulla carta i più forti, sono già stati sconfitti da Cappellini / Lanotte in Cina, dove terminarono terzi, mentre sono stati più convincenti Victoria Sinitsina e Nikita Katsalapov, subito secondi a Skate America per il loro primo podio internazionale insieme.

Con Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron che hanno rinunciato al Trophée Éric Bompard, e dunque alla possibilità di qualificarsi alla finale del Grand Prix, possiamo dire che, salvo sorprese imprevedibili, Cappellini / Lanotte fanno parte delle coppie di riferimento assieme a Weaver / Poje e Chock / Bates. Restano dunque da assegnare tre posti, con numerose coppie in lotta fra loro: difficile, dopo il quarto posto di Skate Canada, che tra i qualificati possano rientrare Charlène Guignard e Marco Fabbri, ma la seconda coppia azzurra potrebbe comunque ottenere un buon risultato a Mosca, con l’obiettivo di ritoccare il proprio primato a quota 166.46, stabilito la scorsa stagione al Golden Spin di Zagabria.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: LUCA RENOLDI PHOTO – www.lucarenoldiphoto.com

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top