Pattinaggio di figura, Grand Prix: obiettivo finale per Anna Cappellini e Luca Lanotte

anna-cappellini-e-luca-lanotte-luca-renoldi-photo-pattinaggio.jpg

Dopo la vittoria del Lombardia Trophy in apertura di stagione, Anna Cappellini e Luca Lanotte si preparano a scendere sul ghiaccio della Cup of China 2015 per la loro prima partecipazione al Grand Prix di quest’anno. Successivamente, infatti, gareggeranno anche nella Rostelecom Cup d Mosca, e, se tutto andrà bene, potremmo ritrovarli nella finale di Barcellona.

Per i due danzatori, che attualmente rappresentano la miglior espressione del pattinaggio di figura in ambito italiano, l’obiettivo della finale è infatti d’obbligo. C’è infatti da cancellare il brutto ricordo dell’anno scorso, quando esordirono con il terzo posto in Cina e poi dichiararono forfait al Trophée Bompard di Bordeaux, in un inizio di stagione che sembrò quasi un incubo. Successivamente, l’argento europeo ed il quarto posto mondale risollevarono le sorti della coppia azzurra, ma va detto che il Grand Prix è anche importante per lasciare nelle giurie internazionali una buona impressione proprio in vista degli appuntamenti della seconda parte della stagione. Già tre volte finalisti del Grand Prix in carriera, Cappellini / Lanotte vantano come miglior risultato un quarto posto nel 2012/2013, mentre nelle varie tappe alle quali hanno partecipano sono saliti per ben dieci volte sul podio, anche se mai sul gradino più alto.

A Pechino gli azzurri troveranno avversari di grande caratura internazionale, come gli statunitensi Madison Chock ed Evan Bates, vicecampioni mondiali in carica e recenti vincitori a Skate America, che partiranno con i favori del pronostico. Per accumulare punti importanti in vista della finale, la coppia italiana dovrà soprattutto vedersela con i russi Elena Ilinykh e Ruslan Zhiganshin, quarti agli ultimi Campionati Europei e già sesti alla finale dell’anno scorso, nonostante si trattasse della loro prima stagione insieme. Questa prova servirà dunque per capire la collocazione nelle gerarchie del momento per Cappellini / Lanotte, dopo che i canadesi Kaitlyn Weaver ed Andrew Poje hanno già realizzato una splendida prova a Skate Canada, facendo capire di essere anche quest’anno tra i pretendenti alle medaglie delle grandi competizioni. Il quadro, però, sarà completo solamente quando potremo ritrovare sul ghiaccio anche i francesi Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron campioni europei e mondiali in carica, che hanno accusato dei ritardi nella preparazione e che dovrebbero gareggiare al Trophée Bompard ed all’NHK Trophy.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: LUCA RENOLDI PHOTO – www.lucarenoldiphoto.com

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top