Pallamano, ecco il pallone che non ha bisogno di pece

dani-sarmiento-barcellona-pallamano-pagina-facebook-ehf-champions-league.jpg

La pallamano è nell’immaginario collettivo sinonimo di azione, forza fisica e velocità, ma c’è un elemento molto importante che passa inosservato: la pece. Essa è una sorta di “colla”, che viene utilizzata al fine di migliorare la presa del pallone. E’ ormai in uso da moltissimi anni, venduta in barattolo e presente nelle panchine di tutto il mondo pallamanistico. Qualcosa però sta per cambiare.

In occasione dell’ultimo Congresso della IHF, infatti, il patron della Molten Kiyo Tamayaki ha presentato il prototipo del pallone che non necessita dell’uso di altre sostanze per aderire ai polpastrelli. La novità è stata anche utilizzata nell’ultimo IHF Super Globe, ricevendo l’approvazione dei giocatori.

Tuttavia il progetto è ancora in via di sviluppo, anche a causa di un problema dovuto alla presenza dell’acqua. Il pallone, quando bagnato, perde aderenza, risultando scivoloso. Ad ogni modo, quella della Molten è un’ottima idea sulla quale si potrà contare in futuro.

Foto: pagina Facebook EHF Champions League

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top