Nuoto, Arena Pro Swim Series: Ledecky vola nei 400 sl, Phelps secondo nei 200 farfalla

Katie-Ledecky-nuoto-foto-da-pagina-Facebook.jpg

Anche se ormai non fa quasi più notizia, talmente è superiore rispetto alla concorrenza, Katie Ledecky ha vinto nella notte i 400 stile libero nella tappa di Minneapolis delle Arena Pro Swim Series in vasca lunga con il crono di 4’02”67, nuovo record della piscina dopo il 4’03”05 siglato nelle batterie. Swimvortex scrive che sembra davvero improbabile che la statunitense perda gli ori nei 400 e negli 800 sl a Rio 2016 ed è impossibile non essere d’accordo: nessun’altra donna riesce a reggere i ritmi della fuoriclasse 17enne a stelle e strisce. Emozionante, invece, la sfida che si profila nei 200 sl e che vedrà impegnata anche l’italiana Federica Pellegrini.

Missy Franklin, pluricampionessa mondiale a Barcellona, sta cercando di tornare al vertice dopo un 2015 nero e lo fa allenandosi in Arizona, con l’ex tecnico Todd Schmitz. Pare che al momento l’obiettivo principale dell’ex prodigio americano sia il dorso: nella notte nei 100 è arrivato un successo fondamentale per il morale in 1’00”18. In Brasile tornerà la Missy del biennio 2012-2013?

Carichi di lavoro serrati anche Michael Phelps, secondo nei 200 farfalla in 1’58”38 alle spalle di Chase Kalisz (1’58”07) dopo aver girato in testa a metà gara. Il crono non rende onore all’uomo più medagliato di sempre nella storia delle Olimpiadi moderne, ma è un chiaro segnale dei tosti allenamenti cui Bob Bowman lo sottoponendo in vista dell’estate. Pochi giorni fa lo Squalo di Baltimora si era confessato alla rivista Sports Illustrated, rivelando di “non voler più vivere” dopo l’arresto per guida in stato di ebbrezza del settembre 2014.

Infine, prima delle ultime finali di oggi, da registrare le veloci vittorie di Nathan Adrian nei 50 stile libero (21”54, miglior tempo stagionale 2015-2016) e di David Plummer nei 100 dorso. Già capace di tenere testa all’australiano Mitchell Larkin in Coppa del Mondo, soprattutto nei 50, lo statunitense si è imposto in 52”85, peggiorando di circa 30 centesimi il crono di Dubai di settimana scorsa.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Ledecky

Lascia un commento

Top