MotoGP: lo sponsor Movistar sta con Lorenzo. Terremoto in Yamaha?

Jorge-Lorenzo-Losail-Yamaha-come-fonte.jpg

Sempre più aria di tempesta nel Team Yamaha factory dopo i fatti di Sepang. Le esternazioni difensive della squadra giapponese nel post gara malese, con il ricorso e dichiarazioni atte a tutelare l’integrità di Valentino Rossi non sono piaciute al main sponsor Movistar.

Almeno questa è l’impressione, da quanto trapela da alcuni ambienti in Spagna, che l’importante marchio commerciale nel campo delle telecomunicazioni e principale sponsor della Yamaha dal 2014, non abbia visto di buon occhio questa strategia comunicativa tesa a mettere in un angolo Jorge Lorenzo, l’altro contendente al titolo, ritenendo che l’atteggiamento tenuto da Rossi, nei confronti di Marc Marquez in Malesia, sia stato un atto grave contro l’immagine dell’azienda.

Movistar inoltre detiene anche i diritti della MotoGP in Spagna e chiaramente questo non fa che aumentare la tensione oltre i livelli di guardia. Non è da escludere, pertanto, una separazione con Yamaha e chissà, conseguentemente, un addio di Jorge Lorenzo, così altamente difeso dallo sponsor iberico. Non è un mistero infatti che i rapporti con Valentino, soprattutto dopo Sepang, si siano definitivamente incrinati e per il prossimo anno, nonostante l’esistenza di un contratto fino al 2016, è molto improbabile che l’asset rimanga il medesimo. In tal senso, una presa di posizione così netta del marchio iberico fa presagire ad un cambio radicale interno al Team di Iwata.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: Yamaha

Twitter: @Giandomatrix

 

Lascia un commento

Top