MotoGP, GP Valencia 2015. Jorge Lorenzo: “Marquez e Pedrosa mi hanno rispettato”

Lorenzo-FOTOCATTAGNI.jpg

Quinto trionfo mondiale per Jorge Lorenzo che a Valencia fa due piccioni con una fava aggiudicandosi anche il GP di casa. Andiamo a vedere le parole a fine gara da parte del maiorchino.

“Ho un’emozione incredibile, non ho ancora realizzato, mi vedo vicino a grandi nomi del motorsport come Rainey o Senna, ma la gara non è stata facile: era dura tenere il ritmo di 1’30″5 ma avvertivo la pressione di dover stare attento. Nella seconda parte di corsa Marquez è stato vicino, ma la cosa peggiore è che arrivava Dani e ho temuto di finire 3° e conVale 4° potevo perdere il titolo. Forse in un’altra gara loro potevano rischiare di più e sorpassarmi, ma forse hanno voluto avere rispetto verso uno spagnolo che si giocava il titolo: sapevano cosa mi giocavo, forse senza aiuto con la gomma posteriore così consumata sarebbe stata dura”.

“Valentino ho sempre detto che è un grande campione, ha fatto una grandissima gara e un grande campionato e pure modificato il suo stile per andare più veloce. È stato un campionato molto duro, dopo l’Argentina ero a -29 e devo tutto alla squadra, al team e ai ragazzi: uomini che hanno la personalità di non cadere nelle critiche di chi non vuole loro bene. A fina gara quando mi hanno dato la bandiera spagnola ho iniziato a piangere: per me è difficile tenere le emozioni, stavolta non ho festeggiato troppo nel giro di rientro perché ero troppo emozionato”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Lascia un commento

Top