MotoGP, GP Valencia 2015: come si comporteranno i ducatisti? Iannone e Dovizioso alla ricerca di un podio che Vale doppio…

Iannone-Ducati-FOTOCATTAGNI.jpg

Volendo credere in una remuntada valenciana di Valentino Rossi quantomeno fino al sesto-settimo posto, il piazzamento finale dei ducatisti “titolari” Iannone e Dovizioso potrebbe risultare decisivo ai fini dell’assegnazione del titolo MotoGP 2015. Infatti, come illustrato compiutamente nell’articolo, al Dottore potrebbe bastare arrivare 4°, 5° o 6°, se Lorenzo dovesse tagliare il traguardo come 3° o peggio; addirittura 7°, 8° o 9° con Lorenzo fuori dal podio.

Detto ciò, il Ducati Team andrà a Valencia innanzitutto con i suoi obiettivi “diretti” da centrare, ma anche con l’eventuale (fortunatamente, nessuno sa oggi quali saranno poi i reali sviluppi della gara), “indiretta” responsabilità di poter aiutare l’italiano più famoso delle due ruote moderne nel conseguimento del suo decimo alloro iridato.

Dall’introduzione delle quattro-tempi, nel 2002, la Casa di Borgo Panigale può vantare due successi nel GP della Comunità Valenciana (Bayliss nel 2006 e Stoner nel 2008), tuttavia, per quanto riguarda la storia recente di questa tappa del Motomondiale, la quarta posizione di Andrea Dovizioso nella passata stagione rimane il miglior risultato per un pilota Ducati dalla piazza d’onore di Stoner nel 2010.

Iannone e Dovizioso affronteranno l’ultimo Gran Premio spagnolo con stati d’animo ed aspettative differenti. L’abruzzese, reduce dai ritiri di Motegi e Sepang intervallati dallo spettacolare terzo posto di Phillip Island, si trova attualmente in quinta posizione nella classifica generale con 188 punti, a due lunghezze da Dani Pedrosa, mentre il romagnolo non è più riuscito a trovare il bandolo della matassa dopo il rocambolesco podio bagnato di Silverstone.

Per Andrea Iannone sarà la terza partecipazione in MotoGP su questo circuito; nel 2014 il pilota di Vasto ha centrato il secondo miglior tempo in qualifica ma, dopo essere stato al comando della gara, si è dovuto fermare ai box per effettuare un cambio moto chiudendo il GP nelle retrovie. “Quella di Valencia è una pista favorevole per noi, lo scorso anno sono stato al comando della gara per i primi dieci giri e poi sono rimasto nelle posizioni di testa per altri cinque giri, per questo conto di poter lottare con i migliori anche domenica. Credo che la GP15 abbia un buon potenziale a Valencia e io proverò a colmare il distacco di due punti che mi separa da Pedrosa. Per me è molto importante arrivare al quarto posto in campionato e quindi farò la mia gara su Dani, cercando di arrivare davanti a lui”, queste le parole di Iannone.

Andrea Dovizioso, invece, ha preso il via sette volte alla gara MotoGP di Valencia ed il suo miglior risultato è stato il terzo posto su Honda del 2011. Come detto, lo scorso anno ha terminato la gara al quarto posto: “Andiamo a Valencia con la ferma intenzione di ottenere un buon risultato, anche se non sarà facile perché da alcune gare il mio feeling con la GP15 non è lo stesso della prima parte della stagione. Io comunque darò il massimo come sempre, perché vorrei finire questa stagione nel migliore dei modi”, ha dichiarato il forlivese alla vigilia.

Per ovvie ragioni, fra tre giorni tutti gli italiani tiferanno più che mai Ducati…

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top