Karate, Mondiali giovanili: l’Italia chiude con sette medaglie, Giappone primo

Karate-Andrea-Arioli.png

È di un oro, un argento e cinque bronzi il bilancio finale della nazionale italiana giovanile presente a Giacarta, capitale dell’Indonesia, per i Campionati Mondiali giovanili di karate 2015, dedicati alle categorie cadetti, junior ed under 21. Questi sette podi hanno permesso all’Italia di terminare all’ottavo posto del medagliere complessivo, dominato dal Giappone con otto ori, tre argenti e sette bronzi, davanti ai sette titoli della Turchia ed ai sei dell’Egitto.

Il titolo iridato è arrivato grazie ad Andrea Arioli, che ha primeggiato nella categoria 63 kg cadetti del kumite. L’atleta bergamasco ha collezionato cinque vittorie, in particolare quella finale contro il marocchino Sekouri Yassine, battuto per 3-1. Da notare che il punto messo a segno da Yassine è l’unico subito da Arioli in tutta la competizione.

In finale è arrivata anche Carolina Amato, specialista del kata per la categoria cadetti, che ha superato cinque avversarie prima di essere battuta dalla giapponese Keito Tano (5-0) nel match per il titolo mondiale. Sul terzo gradino del podio, infine, sono salite cinque ragazze: Lisa Pivi (kata junior), Terryana D’Onofrio (kata under 21), Alessandra Mangiacapra (53 kg junior), Alessia Pappapico (59 kg junior) e Silvia Semeraro (68 kg under 21).

CLICCA QUI PER TUTTI I RISULTATI DELLA COMPETIZIONE

MEDAGLIERE

Clicca sul medagliere per ingrandire

Karate - Medagliere mondiali giovanili 2015

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top