Ginnastica, le convocate dell’Italia per le gare post-Mondiali: dalla Massilia all’Abierto tanto azzurro

Elisa-Meneghini-Novara-Cup.jpg

Ancora un mese di gare per la ginnastica artistica dopo i Mondiali 2015 e l’Italia si presenterà praticamente ovunque, a parte la Swiss Cup di domenica prossima.

Stando, infatti, alle informazioni provenienti dai comitati organizzatori delle varie manifestazioni post rassegna iridata, vedremo azzurro ancora a lungo. Rimaniamo comunque in attesa delle circolari ufficiali.

 

A partire dalla classica Massillia Cup che si disputerà a Marsiglia (Francia) il 21-22 novembre. Oltralpe voleranno Martina Maggio, Enus Mariani, Elisa Meneghini e Tea Ugrin. Prevista una gara a squadre (con annesso all-around) e poi le finali di specialità.

Il nostro quartetto sfiderà la Russia con Shelgunova, Melnikova, Kapitonova e Skrypnik; la Romania di Ocolisan, Zarzu, Jurca e Iridon; Francia, Belgio e Canada.

Da annotare che questa gara si svolgerà in concomitanza con il Grand Prix (il 22 novembre al PalaOlimpia di Verona) e dunque queste ginnaste non potranno essere presenti alla passerella di fine stagione. Un peccato considerando che tre elementi erano ai Mondiali dove si è conquistata la qualificazione alle Olimpiadi 2016.

La settimana successiva (28-29 novembre) il circuito si trasferisce a Città del Messico per l’Abierto Mexicano (sede modificata, addio ad Acapulco). Sarà Lara Mori a tenere alti i nostri colori insieme a Paolo Principi, entrambi reduci dai Mondiali. Il parterre è eccellente come da tradizione: Jessica Lopez, vincitrice dell’ultima Coppa del Mondo; Sophie Scheder, Angelina Kysla, Isabela Onyshko, Elsa Garcia e con Verniaiev, Leyva e Bretschneider tra gli uomini ci sarà da divertirsi. Ricordiamo che questa è la gara dove viene assegnato il body eleganza da 10000 dollari, vinto lo scorso anno da Enus Mariani.

 

Lascia un commento

Top