Ginnastica, Grand Prix – Ritorna Igor Cassina! Ferrari e Iordache show, l’Italia dà spettacolo

Igor-Cassina.jpg

Lo show non ha deluso le aspettative e ha incantato il gremito PalaOlimpia di Verona che si è divertito durante i novanta minuti di esibizioni offerte dal Grand Prix della ginnastica, consueto Galà con cui le stelle italiane si sono congedate dalla stagione.

 

È tornato Igor Cassina! Il Campione Olimpico 2004 alla sbarra ha vestito i panni del presentatore/speaker per tutto il pomeriggio ma verso la fine ha scelto di esibirsi sull’attrezzo che lo spedì nell’Universo degli Immortali nella magica notte di Atene!

Soprattutto ha svolto l’esercizio di esibizione pura indossando i jeans. La classe non è acqua e ha dimostrato di averne ancora, ancora una volta… Tanta nostalgia e voglia di rimettersi in gioco ma alle Olimpiadi 2016 per l’Italia ci sarà solo un posto a disposizione: lui stesso ha smentito un possibile ritorno ma mai dire mai.

 

Spettacolo mozzafiato con Vanessa Ferrari, capitana della nostra Nazionale di rientro dall’ennesimo Mondiale di successo. Ha vestito un abito rosso, spagnoleggiante, ideale per danzare sulle note di Libertango. Un’esibizione al corpo libero, non classica come siamo abituati a vederla in gara, ma morbidi passi aiutandosi anche con l’Air Track. Passa poi direttamente alla trave, esegue un bella performance (e non era facile considerando l’abbigliamento) e poi corre ad abbracciare Larisa Iordache.

Qui si apre un simpatico siparietto. Igor Cassina finge di estrarre un numero a sorte: la ragazza in possesso di quel biglietto avrebbe potuto sfidare Vanessa e Larisa. Ed ecco che spunta Angelina Andreoli, Campionessa Italiana Allieve che sale sulla trave, imitando prima la compagna di club e poi la stella rumena, raccogliendo gli applausi di tutto il pubblico presente. La stella rumena, bronzo all-around agli ultimi Mondiali, ha dimostrato la sua immensa eleganza sui suoi 10cm e al corpo libero, non risparmiandosi nemmeno alle parallele.

 

Emozionante anche l’esibizione di Carlotta Ferlito alla trave. La siciliana, reduce dai grandi risultati di Glasgow, ha scelto di eseguire il suo esercizio sui 10cm sulle note della sua musica al corpo libero. Anche prima e dopo della prova sull’attrezzo ha allietato il pubblico con dei deliziosi passi di “danza”.

Alla trave spazio anche per Lara Mori, Giorgia Campana e Tea Ugrin (con caduta). Alle parallele asimmetriche Alessia Leolini, Lara Mori, Tea Ugrin. Gli uomini si sono divisi tra parallele pari e sbarra. L’aerobica ci ha fatto divertire con la coppia Donati/Castoldi: Romeo e Giulietta a Verona 2015. Per la prima volta abbiamo potuto ammirare anche l’acrobatica e i gruppi della GpT mentre il trampolino elastico ha dovuto saltare l’appuntamento: gli azzurri sono già a Odense dove giovedì scatteranno i Mondiali.

Le Farfalle non deludono mai. Le Leonesse della ritmica hanno aperto il Grand Prix, scendendo in 10 in pedana sulle note della leggendaria colonna sonora del Gladiatore e poi eseguendo anche altre due prove, chiudendo anche la manifestazione.

 

Lascia un commento

Top