Ginnastica, Grand Prix – Da Verona alle Olimpiadi 2016: la moda di show ed esibizioni

oa-logo-correlati.png

Da domenica 22 novembre 2015 a martedì 17 agosto 2016. Il filo conduttore tra il Grand Prix 2015 e il Galà delle Olimpiadi 2016 è ben chiaro e delineato.

La ginnastica è uno sport spettacolare, un vero show, gradevole agli occhi per la grazia insita e per gli elementi praticamente impossibili che si vedono in pedana. Le classiche esibizioni, realizzate per allietare il pubblico senza l’ansia della gara e dei punteggi, hanno sempre avuto il loro fascino nel circuito anche se non se ne vedono molto spesso durante l’anno.

Una piacevole tradizione è il nostro Grand Prix, ormai diventata classica chiusura della stagione ginnica per l’Italia che saluta così il suo pubblico. Fino a qualche anno fa seguiva anche il format “gara” ma ormai è un autentico show coinvolgente e spettacolare sempre gradito dal pubblico.

 

Il valore e la bellezza del Galà è stata ricompresa anche dal Comitato Olimpico Internazionale che finalmente ha deciso di riproporre il Galà al termine della rassegna a cinque cerchi 2016. Dopo l’assenza a Londra 2012 il meglio di tutto il movimento si renderà protagonisti di esibizioni mirabolanti anche a Rio de Janeiro, per la quinta volta dopo il debutto ad Atlanta 1996.

Notizia non nuova ma la comunicazione della data è arrivata solo durante questa settimana, in piacevole coincidenza con l’avvicinarsi del nostro Grand Prix.

Segnatevi sul calendario martedì 17 agosto 2016, con ben due sessioni di Galà! Alle ore 16.00 italiane (le 11.00 locali) e alle 20.00 italiane (le 15.00 locali): entrambe dureranno 90 minuti. Dopo aver già assegnato tutte le medaglie (per artistica e trampolino elastico, la ritmica scenderà in pedana solo nel weekend che chiuderà le Olimpiadi 2016) i migliori atleti si congederanno davanti ai 12000 spettatori festanti della Rio Olympic Arena. C’è da scommettere che tutti i biglietti andranno a ruba (la prevendita è partita l’altro ieri).

 

Lascia un commento

Top