Ginnastica, Abierto Mexicano – Nella notte a caccia del successo: Lara Mori ci prova

Lara-Mori-Stefania-Bucci.jpg

Nel weekend si disputerà l’Abierto Mexicano, una delle ultima gare della lunga stagione di ginnastica artistica. A Città del Messico sette ginnaste saranno chiamate a darsi battaglia in un all-around che assegnerà un generoso montepremi in denaro ma, stando alle ultime informazioni, non quello che era ormai diventato il Premio Eleganza più ambito del circuito: il body da 10000 dollari.

Anche il cambio di sede (dall’esotica Acapulco si è passati alla capitale dello Stato centramericano) e l’assenza dell’ormai consueta testimonial Nadia Comaneci hanno un po’ spento i fari sulla rassegna d’oltreoceano che ci farà comunque divertire questa notte (ore 01.00 italiane, le 18.00 locali di sabato 26 settembre).

 

L’Italia starà sveglia per seguire le gesta di Lara Mori, reduce dai Mondiali di Glasgow dove ha contribuito in maniera importante alla qualificazione olimpica. La toscana, dopo l’infortunio patito in Serie A, ha recuperato alla grande e si è meritata la sua seconda convocazione consecutiva per una rassegna iridata e anche questa bella trasferta messicana. In pedana potrà sicuramente togliersi anche delle soddisfazioni importanti: puntando sui suoi attrezzi migliori ha ottime chance di strappare un piazzamento di assoluto prestigio.

Il parterre non è malvagio. Spicca su tutti l’ucraina Angelina Kysla che due anni fa vinse il bonus eleganza (vestito lo scorso anno dalla nostra Enus Mariani), atleta d’esperienza e dal buon livello ginnico. Tecnicamente parlando la stella è probabilmente Isabela Onyshko, canadese pilastro della propria Nazionale.

La “novità” tedesca Nadja Schulze, la nipponica Azumi Ishikura (già presente ai Mondiali 2014), la spagnola Ana Perez che ben conosciamo e l’esplosiva messicana Ana Lago completano il lotto delle partenti (stando alle ultime comunicazioni, potrebbe esserci un’integrazione).

 

L’Abierto Mexicano si rivolge naturalmente anche al settore maschile. Qui c’è però una stella di assoluto livello: lo statunitense Danell Leyva, plurimedagliato mondiale alle parallele e bronzo olimpico all-around. Proverà a mettersi in mostra anche Paolo Principi che gareggerà con lo spagnolo Nestor Abad, il messicano Kevin Ceda, il tedesco Philipp Herder, l’ucraino Vladyslav Hyrko, il nipponico Chihiro Yoshioka.

Ricordiamo anche che la competizione, oltre ai due concorsi individuali, prevede anche una gara a coppie miste: i punteggi di un uomo e di una donna verranno sommati per stilare la speciale classifica. Il sorteggio delle coppie deve però ancora essere comunicato da parte del comunicato organizzatore.

 

(grazie a Stefania Bucci per la foto copertina con Lara Mori)

Lascia un commento

Top