F1, GP Messico 2015, qualifiche. Vettel: “Daremo tutto per vincere!”, Raikkonen: “Non al 100% ma grande lavoro dei meccanici!”

Vettel-e-Raikkonen-Ferrari-Monza-FOTOCATTAGNI.jpg

Il terzo posto delle qualifiche del GP del Messico, terzultimo appuntamento del Mondiale di F1 2015, non ha di certo scoraggiato Sebastian Vettel. Il pilota della Ferrari, infatti, si è mostrato estremamente determinato nonostante la Mercedes abbia ottenuto, stavolta con Nico Rosberg, la 17esima pole position in altrettanti weekend: “Ad essere sincero, quando mi sono svegliato stamattina, ma anche dopo le FP3, pensavo che saremmo stati più vicini alle Mercedes di quanto poi è stato in qualifica. Purtroppo si sono dimostrati molto veloci, riuscivano a fare due giri veloci in successione senza scaricare tutta l’energia elettrica in un passaggio soloha precisato Vettel – Per questo dobbiamo stare attenti, perché credo che andranno forte anche domani in gara. Noi però daremo tutto, siamo qui per combattere e non abbiamo niente da perdere. Nico è l’obiettivo principale, cercheremo di conservare il secondo posto nella classifica piloti, ci proveremo in tutti i modi. Spero che il nostro passo gara sia buono quanto quello visto ieri in simulazione: certo, è difficile sapere quello che fanno gli altri nelle prove libere, ma considerato che usavamo la mescola più dura, ci sembrava di essere molto veloci nei long run. Spero che vada così anche domani, e che riusciamo a far durare le gomme. Un compito che sulla carta sembra facile, ma che in realtà è complicato dal fatto che con la poca aderenza in pista si scivola molto, tanto che abbiamo già visto altri faticare per mantenere le gomme in efficienza”

Non fa drammi neanche Kimi Raikkonen, dopo un sabato condizionato da problemi tecnici che nel corso delle prove libere 3 ha costretto i tecnici Ferrari a dover intervenire sulla sua vettura e sostituire il cambio con automatica penalizzazione di 5 posizioni in griglia. Un lavoro svolto a metà che l’ha portato a non avere una vettura perfettamente bilanciata per le qualifiche come il problema ai freni dimostra. Tuttavia la partenza dal fondo non preoccupa più di tanto Kimi che anzi loda il lavoro del Team: “Questa mattina abbiamo avuto un problema sulla monoposto durante le FP3, di conseguenza abbiamo deciso di sostituire cambio e motore. Era molto difficile riuscire a rimettere tutto assieme in un tempo così breve, ma i meccanici hanno fatto un lavoro eccellente e siamo stati pronti per la Q1ha chiarito RaikkonenTuttavia il tempo non poteva bastare per essere al cento per cento, e infatti ho avuto un piccolo problema con i freni. Funzionavano, ma nell’ultimo giro ho sofferto un bloccaggio. In ogni caso, vista la penalità che dobbiamo scontare domani, la cosa migliore per noi era di fare il possibile per entrare in Q2 e poi non tentare nient’altro. Per questo abbiamo fatto solo tre giri cronometrati, per controllare che tutto fosse a posto sulla macchina, e avere una buona base di partenza”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top