Equitazione: la Coppa del Mondo parla francese, a Verona vince Delestre

Equitazione-Simon-Delestre-FB.jpg

La Francia ha vinto al CSI-W cinque stelle di Verona la terza tappa di Coppa del Mondo di salto ostacoli 2015/2016 sulle quattro disputate fino ad ora: dopo i successi di Pénélope Leprevost ad Oslo e Lione, è stato infatti Simon Delestre a precedere tutti nella gara italiana del circuito mondiale. In sella ad Hermes Ryan, il medagliato di bronzo degli ultimi Campionati Europei è stato impeccabile su entrambi i percorsi di gara, chiudendo con un tempo di 36″46, sufficiente per battere lo svedese Henrik von Eckermann su Cantinero (36″72) ed il veterano tedesco Ludger Beerbaum su Chaman (37″83). Il miglior italiano è stato Emilio Bicocchi, diciottesimo su Ares (4 / 74″60 al primo round), che ha preceduto di una posizione Juan Carlos Garcia su Gitano V. Berkenbroeck (4 / 74″65).

Già secondo nella capitale norvegese alle spalle della connazionale Leprevost, Delestre conquista con il successo veronese il primato di Coppa del Mondo con 49 punti, davanti ai 40 della stessa amazzone. Terzo è lo svizzero Romain Duguet, che invece si era imposto ad Helsinki.

CLASSIFICA COPPA DEL MONDO SALTO OSTACOLI 2015/2016
1 Simon DELESTRE FRA 49
2 Penelope LEPREVOST FRA 40
3 Romain DUGUET SUI 35
4 Harrie SMOLDERS NED 33
5 Jos VERLOOY BEL 24
5 Marcus EHNING GER 24
7 Maikel VAN DER VLEUTEN NED 23
8 Rolf-Göran BENGTSSON SWE 22
9 Nicola PHILIPPAERTS BEL 20
10 Olivier PHILIPPAERTS BEL 20

L’Italia ha comunque ottenuto delle soddisfazioni nella prova con joker (1.50 m), dove si è imposto Filippo Moyersoen su Loro Piana Canada (44″17) davanti ad Emanuele Gaudiano su Cocoshynsky (44″20). Terzo si è classificata Pénélope Leprevost su Sultane des Ibis (44″48), mentre per i colori azzurri è arrivato anche il quinto posto di Luca Maria Moneta su Neptune Brecourt (44″56).

Nell’ultima gara del concomitante CSI due stelle, i binomi italiani hanno dominato la scena. Luca Coata ha ottenuto la vittoria su Ouite Beauty (28″46), classificandosi davanti a Samuele Maestri su Can Can Lady (28″83) ed a Matteo Leonardi su Lasciva del Terriccio (29″20). Piazzati anche Luca Lanza, quarto su Rolls d’Evora (29″22), Gianluca Palmizi, sesto su Corjulana (29″35), Laura Lorenzetti, settima su Leeza (29″36), e Camilla Bosio, decima su Zircone Of India (30″64).

Sempre nel week-end veronese, il Lazio ha conquistato la Coppa delle Regioni Pony 2015, precedendo la Liguria e la Lombardia. Questa la formazione vincente: Jamuna Melis su Princess, Bianca Gazzè sul suo Zibro, Priscilla Pigozzi Garofalo su R’N’B Royal e Mathilda Mercuri in sella ad Arbercombie.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Simon Delestre (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top