Equitazione: Bost e Delestre in forma a Madrid. Bene Grimaldi nel due stelle

Equtazione-Roger-Yves-Bost.jpg

Si è aperto nel segno dei cavalieri francesi il CSI-W cinque stelle di Madrid. Nella prima giornata del concorso spagnolo, quella di giovedì, Roger-Yves Bost si è infatti aggiudicato la prova contro il tempo con ostacoli ad 1.45 metri. Il campione europeo del 2013 ha infatti realizzato un percorso netto, chiudendo con il tempo di 52″62 in sella a Pegase du Murier. Alle sue spalle si è piazzato il tedesco Christian Ahlmann, reduce dalla vittoria nella prova di Coppa del Mondo a Stoccarda, secondo in 54″20 su Aragon Z, mentre il podio è stato completato dall’amazzone britannica Laura Renwick su Heliodor Hybris (54″55). Per l’Italia è arrivato il piazzamento di Emanuele Massimiliano Bianchi, sesto su Zycalin W (57″37), mentre Piergiorgio Bucci ha chiuso ottavo su Heartbreaker v. Achterhoe (59″40) ed Alberto Zorzi si è classificato dodicesimo con Ramiro Cruise (62″47).

Nella giornata di venerdì, invece, è stato l’altro francese Simon Delestre ad ottenere il successo nella prova con jump-off (1.55 m). Il trentaquattrenne, medagliato di bronzo quest’anno agli Europei di Aachen, ha realizzato un doppio netto in sella a Chesall, chiudendo il percorso decisivo in 37″90. Staccato di quasi due secondi dal vincitore, il tedesco Daniel Deusser è salito sul secondo gradino del podio con Toulago (39″87), mentre il terzo posto è andato all’amazzone finlandese Anna-Julia Kontio su Pacific des Essarts (39″89). Luca Maria Moneta è stato in quest’occasione il migliore italiano, settimo in sella a Connery (40″94).

Le principali soddisfazioni per i colori azzurri sono però arrivate dal CSI due stelle, grazie ad Eugenio Grimaldi. Il cavaliere italiano, infatti, si è aggiudicato la prova in due fasi (1.40 m) in sella a Quando (29″72), battendo i padroni di casa Álvaro Díaz García su Iron Man (30″26) e David Usón Olaso su Lord du Mont Milon (31″57). In precedenza, lo stesso Grimaldi aveva ottenuto un terzo posto in un’altra prova in due fasi (1.25 m), questa volta su Land Lord (23″14): gli spagnoli hanno ottenuto una doppietta in questa gara, con Cristina Orruño Jauregui che si è aggiudicata la vittoria in sella ad Antalya (22″29), battendo ancora Usón Olaso su Cadet (22″66).

Il concorso di Madrid ha anche visto protagonisti gli atleti della Coppa del Mondo di volteggio maschile e femminile. Unico italiano presente, Francesco Bortoletto ha ottenuto il terzo posto fra gli uomini (6.294) su Rubin Royal 20 (long. Gesa Bühring). La vittoria ha sorriso al tedesco Daniel Kaiser su Simbal (8.054; Diane Fraser), che ha battuto lo svizzero Lukas Heppler su Naby O.C (7.555; Martin Aarat). Al femminile, invece, la favorita Simone Jäiser si è imposta su Simbal con 7.893 punti (long. Diane Fraser), superando in classifica l’austriaca Isabel Fiala su Rubin Royal 20 (7.506; Gesa Bühring) e la francese Anne-Sophie Musset su Papillon de Laume (7.465; Daniele Agnus).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top