Doping: la Russia pronta a cambiare per salvare Rio 2016

Antidoping.jpg

La sospensione provvisoria inflitta dalla IAAF alla Russia per le competizioni internazionali di atletica non ha certamente chiuso la diatriba circa l’utilizzazione delle sostanze dopanti nella grande potenza sportiva in questione: le autorità nazionali sono infatti determinate a trovare una soluzione per permettere ai propri atleti di poter rappresentare la Russia in gara, soprattutto in vista di Rio 2016.

Il Ministro dello Sport, Vitali Mutko, ha affermato che le autorità russe faranno di tutto per risolvere i problemi nel più breve tempo possibile: “La decisione della IAAF era prevedibile e comprensibile. Dobbiamo capire ciò che vogliono e dove percepiscono le minacce. Svilupperemo un piano comune e proveremo a farlo rapidamente. Penso che possiamo fare tutto il lavoro in due o tre mesi“, ha dichiarato all’agenzia stampa R-Sport. Meno concorde con le decisioni della IAAF si è detto Vadim Zelichenok, presidente della Federazione Russa di Atletica: “Credo che il consiglio della IAAF abbia preso una decisione troppo severa, ma oramai è stata presa e faremo di tutto per rettificare la situazione. La cosa più importante, è che possiamo tornare nelle competizioni internazionali il più presto possibile“. Il presidente ha anche dichiarato di essere pronto a rassegnare le proprie dimissioni, se questo gesto aiuterà il suo Paese a poter tornare nelle competizioni internazionali.

La decisione della IAAF, infatti, seppur di durata indefinita, resta tutt’ora provvisoria, e tra quattro mesi dovrebbe tenersi una nuova istanza, dove la Russia sarà chiamata nuovamente a difendersi dalle accuse di doping ed a dimostrare di essere intenzionata a cambiare qualcosa. Qualora fosse confermata la decisione, la Russia rischierebbe effettivamente l’esclusione dai Giochi Olimpici di Rio 2016, sempre per quanto riguarda l’atletica, ma in merito bisognerà attendere anche la decisione del CIO (Comitato Olimpico Internazionale).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top