Curling, Europei 2015: sorpresa per le Azzurre, delusione per la squadra maschile

Curling-Italia-femminile-Federica-Apollonio-WCF.png

I Campionati Europei di curling 2015 si sono conclusi sabato scorso ad Esbjerg, in Danimarca, con un verdetto contrastante per l’Italia: la squadra femminile ha infatti ottenuto la promozione nella massima divisione e la qualificazione per i Campionati Mondiali, mentre gli uomini non sono riusciti a centrare l’obiettivo minimo del pass per la competizione iridata.

Leggi anche: Rinascita targata Apollonio, Azzurre ai Mondiali!

Le ragazze di Federica Apollonio hanno dunque centrato pienamente l’obiettivo che avevamo posto per loro ad inizio torneo. Se molti si sarebbero accontentati della promozione, riservata alle migliori due squadre della Divisione B, le Azzurre (che, oltre alla skip Apollonio, rispondono ai nomi di Stefania Menardi, Chiara Olivieri, Claudia AlveraMaria Gaspari) sono andate a vincere la finale della serie cadetta contro la Repubblica Ceca di Anna Kubešková (7-6 all’extra-end), prima di dare vita ad un’avvincente serie di spareggi per la qualificazione iridata contro al Norvegia della skip Kristin Skaslien. Senza nulla togliere a Veronica Zappone ed alla sua squadra, che ha rappresentato l’Italia a livello internazionale nelle ultime due stagioni, sembra dunque che la formazione del Curling Club Tofane abbia permesso alla nazionale azzurra di effettuare un salto di qualità che andrà comunque confermato ai prossimi Mondiali canadesi. Lo stesso CC Tofane, del resto, aveva ottenuto in passato ottimi risultati sotto la guida di Diana Gaspari, in particolare l’argento europeo del 2006 a Basilea.

Passando alle note negative del settore maschile, dopo il quarto posto dello scorso anno ci si aspettava certamente di più dalla formazione dello skip Joël Retornaz, composta anche da Amos Mosaner, Sebastiano Arman, Daniele Ferrazza ed Andrea Pilzer. Sapevamo bene che raggiungere nuovamente le prime quattro posizioni sarebbe stato difficile, ma in un solo anno l’Italia è passata addirittura dalla medaglia sfiorata al rischio retrocessione. A lungo nelle retrovie della classifica, la formazione trentina si è salvata solamente grazie ad un grande colpo di Mosaner nello spareggio salvezza con la Repubblica Ceca di David Šik, ed ha poi fallito la qualificazione iridata subendo due sconfitte contro la Danimarca padrona di casa dello skip Rasmus Stjerne. Quanto meno, la salvezza ottenuta permetterà all’Italia di disputare una nuova stagione nella massima divisione per riscattare questa deludente edizione 2015.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: World Curling Federation – European Curling Championships

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top