Curling, Europei 2015: l’Italia di Retornaz ritrova la vittoria contro i Paesi Bassi

Curling-Italia-Joel-Retornaz-WCF.png

Dopo quattro sconfitte di fila, l’Italia ha finalmente ritrovato la vittoria ai Campionati Europei di curling 2015. La squadra guidata dallo skip Joël Retornaz ha infatti sconfitto con un netto 9-3 i Paesi Bassi del venticinquenne Jaap van Dorp, rilanciandosi così in classifica pur restando in piena lotta per la salvezza assieme ai suoi avversari odierni. Dopo aver perso il primo end per 1-0, la squadra azzurra ha dominato la partita, in particolare mettendo a segno cinque punti tra la terza e la quarta mano, un parziale che gli Oranje non sono più riusciti a recuperare, fino al nono ed ultimo end vinto ancora per 2-0 dagli italiani.

In vetta alla classifica, con sei vittorie in altrettante partite disputate, resta la Norvegia di Thomas Ulsrud: lo skip due volte campione europeo ha condotto quest’oggi i suoi al successo per 8-3 sulla Germania. La squadra di Ulsrud ha visto tra l’altro aumentare il suo vantaggio sulla seconda posizione, visto che la Svezia di Niklas Edin è stata battuta all’ultima mano per 3-2 dalla combattiva Svizzera di Peter De Cruz. Nelle altre partite di oggi la Russia di Alexey Stukalskiy ha sconfitto per 8-3 la Repubblica Ceca, mentre la Scozia di Kyle Smith ha superato per 7-3 la Finlandia.

Nella Divisione A femminile, le padrone di casa della Danimarca stanno continuando a dominare la scena sotto la guida della skip Lene Nielsen, ventinovenne che in carriera ha già ottenuto due bronzi continentali. Le danesi hanno mantenuto la propria imbattibilità sconfiggendo per 7-4 la Svizzera della campionessa mondiale Alina Pätz.

Per quanto riguarda l’Italia di Federica Apollonio, impegnata nella Divisione B femminile, è arrivata la seconda sconfitta del torneo, seppur di poco: il risultato finale di 6-5 ha infatti premiato la Polonia di Marta Szeliga-Frynia. In testa alla classifica c’è la Repubblica Ceca di Anna Kubešková, ma l’Italia resta comunque agganciata al terzo posto e resta in lotta per la promozione.

DIVISIONE A MASCHILE

Sessione 5 (lunedì)
Russia-Germania 8-9
Paesi Bassi-Scozia 8-2
Norvegia-Rep. Ceca 9-4
Svizzera-Finlandia 5-9
Svezia-Italia 9-1

Sessione 6
Paesi Bassi-Italia 3-9
Germania-Norvegia 3-8
Svezia-Svizzera 2-3
Rep. Ceca-Russia 3-8
Finlandia-Scozia 3-7

Classifica: Norvegia (6-0), Svezia (4-2), Finlandia, Germania, Russia, Svizzera (3-3), Rep. Ceca, Italia, Paesi Bassi, Scozia (2-4)

DIVISIONE A FEMMINILE

Sessione 5 (lunedì)
Svezia-Danimarca 1-8
Norvegia-Russia 9-7
Svizzera-Estonia 10-5
Scozia-Ungheria 9-3
Germania-Finlandia 5-12

Sessione 6
Norvegia-Finlandia 6-8
Danimarca-Svizzera 7-4
Germania-Scozia 6-8
Estonia-Svezia 4-8
Ungheria-Russia 5-11

Classifica: Danimarca (6-0), Russia (5-1), Finlandia, Scozia (4-2), Svizzera, Svezia (3-3), Germania, Norvegia (2-4), Ungheria (1-5), Estonia (0-6)

DIVISIONE B MASCHILE

Sessione 5 A (lunedì)
Galles-Belgio 7-9
Lituania-Ungheria 5-3
Polonia-Slovenia 3-9
Turchia-Danimarca 2-8

Sessione 6 A
Danimarca-Polonia 10-2
Slovenia-Turchia 1-8
Lituania-Belgio 5-4
Ungheria-Galles 8-10

Classifica Girone A: Danimarca (6-0), Lituania, Slovenia (4-2), Turchia (3-3), Ungheria, Polonia, Galles (2-4), Belgio (1-5)

Classifica Girone B: Austria (4-0), Israele, Lettonia (3-1), Croazia, Slovacchia (2-2), Inghilterra, Spagna (1-3), Estonia 0-4

DIVISIONE B FEMMINILE

Sessione 6 (lunedì)
Turchia-Polonia 4-6
Lettonia-Inghilterra 10-6
Italia-Austria 9-2
Paesi Bassi-Rep. Ceca W

Sessione 7 (lunedì)
Inghilterra-Paesi Bassi 9-2
Rep. Ceca-Polonia 8-7
Austria-Francia 4-11
Turchia-Slovacchia 9-5

Sessione 8
Rep. Ceca-Turchia 7-6
Paesi Bassi-Lettonia 7-9
Austria-Inghilterra 4-9
Italia-Polonia 5-6

Classifica: Rep Ceca (6-1), Lettonia (5-1), Italia, Turchia (4-2), Inghilterra (4-3), Polonia (3-3), Slovacchia (2-3), Francia (1-4), Austria, Paesi Bassi (1-6)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine. World Curling Federation

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top