CLAMOROSO CAMMARELLE: torna a combattere e sogna Rio 2016! “Ho un formicolio alle mani…Ci provo!”

boxe-cammarelle3.jpg

Clamorosa notizia per la boxe italiana: Roberto Cammarelle torna sul ring e sogna la partecipazione alle Olimpiadi di Rio 2016. Sembra la sceneggiatura di un film, ma è pura realtà. Il 35enne supermassimo di Cinisello Balsamo non combatte da oltre due anni, ovvero dai Mondiali del 2013, quando vinse una medaglia di bronzo. Da allora non era mai arrivato un annuncio ufficiale sul ritiro, anche se di fatto il fuoriclasse azzurro si è dedicato a tutt’altro, in primis intraprendendo la strada di team-manager. Anche in un’intervista rilasciata ad OA Sport qualche mese fa, il pugile lombardo aveva escluso una sua partecipazione a Rio (clicca qui per prenderne visione).

Ora, invece, la sorprendente retromarcia. E’ lo stesso Cammarelle ad annunciarlo nella trasmissione di Raisport ‘Ludus’: “Attualmente collaboro con i tecnici, ogni tanto entro a dare una mano in palestra. Ma non mi sono ritirato. Nel 2016 sicuramente salirò sul ring. Ad oggi non posso garantire di qualificarmi per le Olimpiadi, però ho ancora voglia di riprovarci perché non ho mai dato un addio. L’addio si dà sul campo“.
Il campione olimpico di Pechino 2008 è consapevole che la decisione farà storcere la bocca a qualche detrattore, ma non si scompone: “Lo faccio per me, non sto togliendo spazio a nessuno. Mi dispiace per quelli a cui questa notizia darà fastidio“.

Poi spiega come la fame di pugilato sia tornata ad impossessarsi nuovamente della sua anima: “L’anno scorso ho studiato per diventare team-manager e ho inventato il Campionato italiano a squadre. Le mani però mi fanno un formicolio incredibile e quindi voglio tornare a combattere. Già adesso sento il profumo di Rio. Non nascondo di essere invidioso della quarta qualificazione ottenuta da Clemente Russo, abbiamo fatto lo stesso percorso e mi piacerebbe concluderlo insieme a lui“. Anche per Cammarelle si tratterebbe, in effetti, della quarta Olimpiade. Nelle precedenti è sempre salito sul podio: bronzo ad Atene 2004, oro a Pechino 2008, argento a Londra 2012.

Chissà che sulla decisione del supermassimo azzurro non abbia inciso l’esito dell’ultimo Mondiale di Doha vinto dal francese Tony Yoka in un contesto tra i più desolanti di sempre quanto a livello tecnico espresso. Un Cammarelle anche solo al 70% sarebbe ancora in grado di creare diversi grattacapi a chiunque, malgrado i quasi 36 anni.

Il fuoriclasse del Bel Paese, infine, torna a commentare l’ormai famosa finale di Londra 2012, persa a causa di un palese e colossale verdetto casalingo: “La finale con Joshua l’ho dimenticata abbastanza presto. Nel 2013 avevamo parlato anche di una rivincita, poi non se n’è fatto più nulla“.

Ma cosa dovrà fare Cammarelle per qualificarsi alle prossime Olimpiadi? Avrà due occasioni. La prima nel preolimpico europeo in programma ad Istanbul dal 20 aprile al 1 maggio 2016: verrà assegnato un pass per i primi tre classificati. Resterà poi un’ultimissima chance nel preolimpico mondiale di Baku (7-19 giugno) dove solo il vincitore potrà staccare il biglietto per il Brasile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

federico.militello@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top