Canoa velocità, il vicepresidente federale Argiolas: “Rimaniamo in attesa del verdetto in merito al K2 1000”

Dressino-Ripamonti-Canoa-Pier-Colombo-2.jpg

Mentre gli azzurri sono in raduno a Castelgandolfo, il vicepresidente federale Andrea Argiolas ha fatto il punto della situazione sulla stagione 2016 della canoa azzurra. Europei di Duisburg e gruppo olimpico più ristretto sono gli argomenti fondamentali del discorso di Argiolas che ha parlato pure del ricorso azzurro per il K2 1000.

“Rispetto alla scorsa stagione durante la quale ai raduni aveva preso parte un gruppo piuttosto ampio, quest’anno ci concentriamo su un numero più ristretto di atleti; su quelli, in sostanza, che hanno mostrato potenzialità e saputo arrivare il più vicino possibile alla qualifica olimpica.

“Con tutti i settori – continua Argiolas – puntiamo ad arrivare al meglio alla prova continentale di maggio a Duisburg – prosegue Argiolas – il percorso è fissato con precisione e sarà ufficializzato a fine mese nel corso del prossimo consiglio federale. In vista dell’appuntamento con la qualifica olimpica, risulteranno fondamentali i risultati della prima prova selettiva in programma a Mantova il 9 e 10 aprile prossimi. In tutto ciò – aggiunge – rimaniamo in attesa di conoscere il verdetto in merito al ricorso che abbiamo presentato sulla qualifica del K2 1000 risalente agli ultimi mondiali di Milano. Molte nazioni, Italia compresa, si sono lamentate di ciò che è accaduto e di come sono stati distribuiti i posti barca; speriamo la vicenda si possa risolvere positivamente per noi anche se, indipendentemente da ciò che sarà deciso, il nostro impegno continua ad essere totale, consapevoli che daremo comunque il massimo per conquistare sul campo gara tedesco quanti più pass olimpici possibili”.

I convocati per i raduni di novembre

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Pier Colombo

francesco.drago@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top