Calcio – Serie A, 13esima giornata: c’è Juventus-Milan, chiude l’Inter

Gianluigi-Donnarumma-Milan-calcio-foto-fb-donnarumma.jpg

Inizia la prima volata del campionato di Serie A: quella che, dopo l’ultima sosta per le nazionali, porterà alla pausa natalizia e a una classifica sempre più delineata. Ma quest’anno, come abbiamo già avuto modo di osservare in passato, l’incertezza regna sovrana nel calcio italiano. C’è bagarre per prendere le migliori posizioni in vista delle sportellate primaverili, quelle veramente decisive nell’assegnazione dello scudetto.

La Serie A riparte, blindatissima dopo i fatti di Parigi, con la sua 13esima giornata. Sabato alle 18 spazio alla Roma, in anticipo prima della trasferta di Champions League sul campo del Barcellona campione in carica. Il Bologna di Roberto Donadoni è reduce da due vittorie consecutive e proverà a fermare i giallorossi, terzi a un solo punto dalla vetta. Juventus-Milan è il big match del fine settimana: allo Stadium si giocherà alle 20.45, con molti infortunati bianconeri e l’ormai titolare inamovibile Gianluigi Donnarumma – 16 anni – a difendere la porta rossonera. Chi vincerà potrebbe uscire definitivamente dal tunnel di inizio stagione.

Verona-Napoli aprirà il palinsesto domenicale. I partenopei di Maurizio Sarri volano sulle ali dell’entusiasmo, pur avendo perso Manolo Gabbiadini per infortunio con la maglia dell’Italia. Il tabù Bentegodi è già stato infranto contro il Chievo, con un gol del solito Gonzalo Higuain, e gli scaligeri sono in piena difficoltà. Non dovrebbero dunque rappresentare un ostacolo insormontabile. Alle 15 in campo la capolista Fiorentina, impegnata nel derby toscano contro l’Empoli, Carpi-Chievo, Genoa-Sassuolo (gli emiliani vogliono continuare a stupire), Lazio-Palermo (esordio bis per Davide Ballardini contro un’altra squadra che ha già allenato in passato), Udinese-Sampdoria (prima anche per Vincenzo Montella dopo l’esonero di Walter Zenga) e Atalanta-Torino, con i granata che non vincono da sei turni.

Infine, domenica sera sarà la volta dell’altra capolista, l’Inter di Roberto Mancini che in queste settimane è stata paragonata al Milan di Fabio Capello per i tantissimi 1-0 in campionato, segnale di solidità e storico ingrediente fondamentale per vincere gli scudetti. I nerazzurri ospiteranno a San Siro il Frosinone neopromosso: un altro piccolo passo per blindare la vetta?

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Gianluigi Donnarumma

Tag

Lascia un commento

Top