Calcio, qualificazioni Euro 2017 under 21: l’Italia va in Serbia con un Berardi in più

Domenico-Berardi-calcio-foto-twitter-uefa.jpg

E’ un girone a due velocità quello dell’Italia under 21 verso la qualificazione a Euro 2017. Ma la formula della prossima edizione, per fortuna, aiuta gli azzurrini (e tutte le altre squadre, ovviamente). La caccia non è più soltanto al primo posto: basterà anche il secondo per volare in Polonia tra due estati.

Al momento la missione pare in discesa: dopo la doppia vittoria sulla Slovenia, il fondamentale 1-0 sull’Irlanda conquistato a Vicenza lo scorso mese con gol di Parigini ha virtualmente portato la squadra di Luigi Di Biagio in una posizione privilegiata. La strada è infatti ancora lunga, ma l’Italia sembra già padrona del proprio destino in un raggruppamento in cui, comunque, solo la Serbia pare una rivale alla nostra altezza.

E domani (ore 18.30) si giocherà proprio a Novi Sad. La classifica vede al comando con 9 punti Italia, Serbia, Irlanda e Slovenia, ma le ultime due formazioni hanno disputato rispettivamente uno e due match in più. La corsa per la vetta va dunque impostata sui balcanici, che in tre gare hanno realizzato ben 12 gol (sfidando però anche Andorra e Lituania) senza subirne neanche uno.

La porta imbattuta è una costante che unisce anche gli azzurrini – a proposito di portieri, esordirà il baby fenomeno del Milan Gianluigi Donnarumma? – che, però, si sono “limitati” a un doppio 1-0 e a un 3-0 maturato in Slovenia nei minuti finali. Del resto, storicamente, l’Italia non è una squadra che segna tanto, privilegiando tattica e robustezza. E questo gruppo piace sotto tutti i punti di vista: rispetto al passato sembra più esperto, rodato e pure con maggiore qualità.

Adesso, per esempio, è pronto a esordire sulla fascia sinistra Adam Masina, laterale di origine marocchina in forza al Bologna che fa già sognare le big del campionato. Federico Bernardeschi, espulso nell’ultima gara, osserverà un turno di squalifica e non potrà dare (subito) continuità alla super prestazione di domenica sera sul campo della Sampdoria, ma per la prima volta nel nuovo corso si vedrà Domenico Berardi, già colonna portante della formazione sconfitta ai gironi a Euro 2015. Il 4-3-3 promette scintille.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: profilo Twitter Uefa Euro under 21

Lascia un commento

Top