Calcio, play-off Euro 2016: stavolta niente biscotto, Svezia e Danimarca si giocano la qualificazione

Ibrahimovic-Calcio-Wikipedia-libera.jpg

Otto squadre per quattro posti. Con Norvegia-Ungheria in programma domani cominciano i play-off per delineare le ultime quattro qualificate a Euro 2016.

NORVEGIA-UNGHERIA

Senza dubbio le due nazionali con il maggior numero di rimpianti in questi spareggi. La Norvegia ha perso la possibilità di accedere direttamente alla fase finale nell’ultima partita contro l’Italia mentre l’Ungheria deve invece inveire contro il Kazakistan, che grazie al successo in Lettonia ha regalato la qualificazione alla Turchia.

STORIA Gli scandinavi hanno partecipato nella loro storia soltanto a Euro 2000, ottenendo una storica vittoria contro la Spagna. Più datata l’ultima volta agli Europei dei maestri magiari, semifinalisti nella rassegna continentale del 1972. L’Ungheria è in vantaggio 7-5 nei 17 scontri diretti; il successo magiaro più recente risale tuttavia al 1981 (4-1 a Budapest).

PRONOSTICO Leggermente favoriti gli scandinavi. Terza alle spalle di Italia e Croazia, la Norvegia è rimasta in lizza per il primo posto sino all’ultima giornata. Oggettivamente più semplice invece il girone degli ungheresi, terzi alle spalle di Irlanda del Nord e Romania e bravi a sfruttare il tonfo greco.

Convocati Ungheria

PORTIERI: Bogdan (Liverpool), Kiraly (Haladas), Megyeri (Getafe)
DIFENSORI: Bosnjak (Haladas), Fiola (Puskas), Guzmics (Wisla Cracovia), Juhasz (Videoton), Kadar (Lech Poznan), Lang (Videoton), Leandro (Ferencvaros), Vanczak (Sion)
CENTROCAMPISTI: Elek (Csangscun), Gera (Ferencvaros), Kleinhesler e Kovacs (Videoton), Nagy e Pinter (Ferencvaros)
ATTACCANTI: Bode (Ferencvaros), Dzsudzsak (Bursaspor), Lovrencsics (Lech Poznan), Nemeth (Sporting Kansas City), Nikolic (Legia Varsavia), Pekar (Puskas), Priskin (Slovan Bratislava), Stieber (Amburgo), Szalai (Hoffenheim).

Convocati Norvegia

PORTIERI: Jarstein (Hertha), Nyland (Ingolstadt), Hansen (Rosenborg)
DIFENSORI: Hovland (Norimberga), Strandberg (Krasnodar), Nordtveit (Gladbach), Elabdellaoui (Olympiacos), Aleesami (Goteborg), Linnes e Forren (Molde), Hogli (Copenaghen)
CENTROCAMPISTI: Tettey (Norwich), Johansen (Celtic), Henriksen (AZ Alkmaar), Odegaard (Real Madrid), Skjeldbred (Hertha), Selnaes (Rosenborg), Valon Berisha (Salisburgo)
ATTACCANTI: Soderlund e Helland (Rosenborg), Veton Berisha (Greuther Furth), Berget (Malmo), Pedersen (Stromsgodset), Elyounoussi (Molde)

UCRAINA-SLOVENIA

Gli sloveni d’Italia contro Konoplyanka. Dal portiere interista Handanovic ai difensori Krajnc (Cagliari) Cesar (Chievo) e Andelkovic (Palermo), per arrivare a Birsa (Chievo), Kurtic (Atalanta) e al viola Ilicic, sono parecchi i calciatori che militano nel Bel Paese. Tra loro ed Euro 2016 l’Ucraina dell’esterno del Siviglia Konoplyanka, sicuramente il giocatore di maggior talento in una squadra in cui è presente ancora l’eterno Tymoshchuk.

STORIA Due vittorie slovene e due pareggi i precedenti tra le due nazionali. Ad Euro 2000 gli sloveni vinsero lo spareggio proprio ai danni di Shevchenko e compagni.

PRONOSTICO Se guardiamo le liste di convocati, gli sloveni godono sicuramente di maggior talento, tuttavia l’Ucraina è rimasta in lizza per la qualificazione sino all’ultima giornata, dimostrando di essere una squadra molto ordinata con appena quattro reti subite. Difesa ballerina invece per Ilicic e compagni con 11 gol presi.

Convocati Slovenia

Portieri: Samir Handanovic, Jan Oblak, Nejc Vidmar.
Difensori: Luka Krajnc, Bostjan Cesar, Andraz Struna, Sinisa Andelkovic, Bojan Jokic, Miral Samardzic, Branko Ilic, Miso Brecko.
Centrocampisti: Valter Birsa, Josip Ilicic, Kevin Kampl, Andraz Kirm, Jasmin Kurtic, Dejan Lazarevic, Rene Krhin, Nejc Pecnik, Rajko Rotman, Benjamin Verbic.
Attaccanti: Zlatan Ljubijankic, Rboert Beric, Milivoje Novakovic.

Convocati Ucraina

PORTIERI: Pyatov (Shakhtar), Boyko (Dnipro), Shevchenko (Zorya)
DIFENSORI: Fedetskiy (Dnipro), Shevchuk, Kucher e Rakitskiy (Shakhtar), Khacheridi (Dinamo Kiev), Pylyavskiy (Zorya)
CENTROCAMPISTI: Gusev, Yarmolenko, Sydorchuk, Garmash e Rybalka (Dinamo Kiev), Rotan (Dnipro), Stepanenko (shakhtar), Malinowski, Karavaev, Kamenyuk e Petryak (Zorya), Tymoshchuk (Kairat), Konoplyanka (Siviglia)
ATTACCANTI: Seleznyov (Dnipro), Budkivskiy (Zorya), Kravets (Dinamo Kiev), Gladkiy (Shakhtar)

BOSNIA ERZEGOVINA-IRLANDA

Scontro Serie A-Premier. I bosniaci d’Italia Dzeko (Roma), Pjanic (Roma), Lulic (Lazio), Zukanovic (Sampdoria), Krunic (Empoli) e Djuric (Cesena) contro i tanti irlandesi che militano nelle prime due serie inglesi. Un motivazione in più per i verdi potrebbe essere il possibile derby europeo contro i cugini nordirlandesi.

STORIA L’unico precedente tra le due squadre è un’amichevole disputata nel 2012 a Dublino. I padroni di casa si portarono a casa il match grazie alla rete di Shane Long. Il giovane stato dei Balcani non si è mai qualificato a una fase finale europea mentre l’Irlanda vanta due partecipazioni nel 1988 e nel 2012.

PRONOSTICO Avanti la BosniaDopo un inizio da incubo i bosniaci sono riusciti ad acciuffare in extremis il terzo posto alle spalle di Belgio e Galles. La squadra allenata da Mehmed Baždarević ha faticato parecchio con compagini inferiori ma ha dalla sua giocatori come Dzeko e Pjanic in grado di decidere l’incontro. L’Irlanda tuttavia non parte battuta, il blocco Premier ha già dimostrato la sua caparbietà battendo i campioni del mondo tedeschi.

Convocati Bosnia-Erzegovina

Portieri: Begovic, Sehic, Buric

Difensori: Mujdza, Spahic, Sunjic, Bicakcic, Vranjes, Kolasinac, Cocalic, Zukanovic, Anicic

Centrocampisti: Vesic, Pjanic, Grahovac, Medunjanin, Adzic, Susic, Lulic, Salihovic, Krunic, Visca

Attaccanti: Dzeko, Djuric, Ibisevic, Zec, Odzic, Hajrovic

I convocati della Repubblica d’Irlanda
Portieri: David Forde (Millwall), Keiren Westwood (Sheffield Wednesday), Darren Randolph (West Ham), Rob Elliot (Newcastle United).

Difensori: Richard Keogh (Derby County), Cyrus Christie (Derby County), Alex Pearce (Derby County), Marc Wilson (Stoke City), Seamus Coleman (Everton), John O’Shea (Sunderland), Shane Duffy (Blackburn Rovers), Ciaran Clark (Aston Villa), Paul McShane (Reading), Stephen Ward (Burnley).

Centrocampisti: Robbie Brady (Norwich City), Wes Hoolahan (Norwich City), James McCarthy (Everton), Darron Gibson (Everton), Aiden McGeady (Everton), Jeff Hendrick (Derby County), Harry Arter (Bournemouth), Glenn Whelan (Stoke City), James McClean (West Bromwich Albion), Alan Judge (Brentford), David Meyler (Hull City).

Attaccanti: Jon Walters (Stoke City), Robbie Keane (LA Galaxy), Shane Long (Southampton), Daryl Murphy (Ipswich Town), Kevin Doyle (Colorado Rapids).

DANIMARCA-SVEZIA

Questa volta niente biscotto. Una rivalità accesa quella tra le due nazionali che tuttavia passò in secondo piano nel 2004 quando un 2-2 nell’ultima partita del girone C estromise l’Italia dalla manifestazione. Ibrahimovic se la dovrà vedere con i danesi se vorrà partecipare a quella che sarà probabilmente l’ultima competizione di prestigio con la sua nazionale.

STORIA Le due squadre si sono sfidate 104 volte; la Svezia ha vinto 45 volte mentre la Danimarca 40. I danesi si laurearono campioni d’Europa a Svezia ’92, dove persero l’unico match proprio con i padroni di casa.

PRONOSTICO Due squadre che non hanno entusiasmato nelle qualificazioni. La Svezia è arrivata alle spalle di un’opaca Russia mentre i danesi sono stati preceduti da una grande ma non irresistibile Albania. Il fattore Ibra potrebbe quindi risultare decisivo nell’esito di un derby molto incerto.

Convocati Svezia

PORTIERI: Isaksson (Kasimpasa), Olsen (Paok), Carlgren (Aik)
DIFENSORI: Lustig (Celtic), Antonsson (Copenaghen), Granqvist (Krasnodar), Olsson (Norwich), Larsson (Sunderland), Johanson (gent), Bengtsson (Mainz)
CENTROCAMPISTI: Forsberg (Lipsia), Hiljemark (Palermo), Kallstrom (Grasshopper), Lewicki (Malmo), Wrnbloom (Cska Mosca), Khalili (Mersin Idmanyurdu), Durmaz (Olympiacos), Zengin (Trabzonspor), Svensson (Goteborg)
ATTACCANTI: Ibrahimovic (Paris Saint-Germain), Kujovic (Norkkopping), Guidetti (Celta), Berg (Panathinaikos), Toivonen (Sunderland)

Convocati Danimarca

PORTIERI: Schmeichel (Leicester), Andersen (Copenaghen), Lossl (Guingamp)
DIFENSORI: Jacobsen (Guingamp), Agger e Durmisi (Brondby), Kjaer (Fenerbahçe), Wass (Celta), Vestergaard (Werder), Christensen (Gladbach)
CENTROCAMPISTI: Kvist (Copenaghen), Krohn-Dehli (Siviglia), Eriksen (Tottenham), Kahlenberg (Brondby), Jakub Poulsen e Sisto (Midtjylland), Andreasen (Hannover), Hojbjerg (Schalke)
ATTACCANTI: Bendtner (Wolfsburg), Jorgensen (Copenaghen), Braithwaite (Tolosa), Yussuf Poulsen (Lipsia), Fischer (Ajax)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top