Boxe: Miguel Cotto perde il titolo mondiale, i risultati del week-end “pro”

Boxe-Miguel-Cotto-Wikimedia.jpg

Il portoricano Miguel Cotto non è più il campione mondiale WBC dei pesi medi: è questo il verdetto più sorprendente del fine settimana, dopo che sul ring di Las Vegas il caraibico è stato battuto dal messicano Saul Álvarez, dichiarato vincitore ai punti con l’unanimità dei verdetti  da parte dei giudici (117-111, 119-109, 118-110). Il venticinquenne ottiene così la sua vittoria numero 46 a fronte di un pareggio ed una sconfitta, e potrebbe essere il prossimo sfidante del kazako Gennady Golovkin, che invece detiene gli altri titoli della categoria.

Cambia padrone e vola in Messico anche un’altra cintura WBC, quella dei pesi superpiuma, oramai detenuta da Francisco Vargas. Il trentenne ha infatti spodestato il giapponese Takashi Miura ala nona ripresa, sebbene lo stesso Vargas fosse andato al tappeto al quarto round. Per lui si tratta della ventitreesima vittoria da “pro”, con anche un pareggio all’attivo, mentre il nipponico perde il titolo conquistato nel 2013 alla quinta difesa, subendo una terza sconfitta a fronte di ventinove vittorie e due pareggi.

A riuscire nella difesa del titolo, sul ring amico di Hannover, è stato invece il tedesco Arthur Abraham, che si è confermato campione WBO dei supermedi battendo ai punti il britannico Martin Murray. Il verdetto è stato favorevole all’atleta di origine armena per split dcision. Il trentacinquenne vanta oramai 44 vittorie su 48 incontri disputati in carriera.

A Manchester, infine, il ventinovenne britannico Anthony Crolla è diventato campione del mondo WBA dei pesi leggeri battendo per KO il detentore della cintura, il trentaduenne colombiano Darleys Pérez. Il padrone di casa si è imposto mandando l’avversario al tappeto nella quinta ripresa, ottenendo la trentesima vittoria a fronte di quattro pareggi e due sconfitte. Pérez perde invece per la prima volta dopo trentadue vittorie ed un pareggio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top