Beach volley, World Tour 2016, Doha. Azzurri tutti out. Stavolta niente podio per l’Italia

ranghieri-carambula-12.11.2015.jpg

Si chiude con una piccola delusione il grande 2015 del beach volley azzurro che a Doha non riesce a centrare l’obiettivo podio, visto che entrambe le coppie italiane che avevano raggiunto la fase ad eliminazione diretta dell’Open del Qatar sono uscite oggi pomeriggio.

Quinto posto finale per Ranghieri/Carambula, battuti nei quarti di finale ancora una volta da Bockermann/Fluggen, vere e proprie bestie nere della coppia azzurra in questa stagione. Negli ottavi gli italiani hanno sconfitto senza troppi problemi 2-0 (21-14, 21-18) i canadesi Dearing/May, mentre nei quarti di finale Ranghieri/Carambula si sono arresi in due set alla coppia tedesca. Bockermann/Fluggen sono partiti forte distanziando nel primo set ben presto i rivali (16-12) e mantenendo il vantaggio fino al 21-16 conclusivo. Nel secondo set grande equilibrio con le due coppie sempre molto vicine e i tedeschi che sono riusciti ad avere la meglio al secondo match ball (22-20).

Per Bockermann/Fluggen si tratta del quarto successo consecutivo contro Ranghieri/Carambula (tutti decisivi per l’eliminazione degli azzurri dai tornei di Stavanger nelle qualifiche, Yokohama nel girone preliminare, Rio agli ottavi e ora Doha). La curiosità è che l’unica vittoria contro i tedeschi Ranghieri/Carambula l’hanno ottenuta nel primo incontro ufficiale internazionale giocato assieme a Mosca ed era servita per superare il primo turno delle qualificazioni.

Si è fermata agli ottavi di finale e quindi con un nono posto, invece, la corsa di Paolo e Matteo Ingrosso che hanno subito la rimonta dei francesi Krou/Rowlandson. Vinto il primo set 21-19, gli azzurri sono calati alla distanza (pagando anche un pizzico di dazio alla lontananza dal circuito internazionale negli ultimi tre mesi) imponendosi con il punteggio di 21-17 e 15-11.

Così gli altri ottavi: Lucena/Dalhausser (Usa)-Eglseer/Müllner (Aut) 2-1 (19-21, 21-12, 16-14), Gögtepe/Giginoglu (Tur)-Plavins/Regza (Lat) 2-1 (25-23, 16-25, 15-7), Holler/Schröder (Ger)-Hordvik/Usken (Nor) 1-2 (21-16, 18-21, 13-15), Hyden/Bourne (Usa)-Koekelkoren/van Walle (Bel) 2-1 (21-16, 17-21, 15-13), Kantor/Losiak (Pol)-Fañe/Henriquez (Ven) 0-2 (12-21, 18-21), Flüggen/Böckermann (Ger)-Tocs/Finsters (Lat) 2-0 (21-18, 21-19).

Il secondo quarto di finale ha visto gli statunitensi Hyden/Bourne battere 2-0 (21-18, 21-19) i venezuelani Fanè/Henriquez. Tra poco in campo i protagonisti degli altri due quarti: Gögtepe/Giginoglu (Tur)-Lucena/Dalhausser (Usa), Krou/Rowlandson (Fra)-Hordvik/Usken (Nor). Domani semifinali e finali.

Lascia un commento

Top