Beach volley, World Tour 2015, Doha. Da domani in campo. Tornano gli Ingrosso. Italia da tris a Rio!

menegatti-orsi-toth-27.9.2014.jpg

Si chiude a Doha il 2015 del beach volley mondiale che, di fatto, è già 2016 perché l’ultimo Open della stagione riservato solo alla categoria maschile varrà, come gli Open di Puerto Vallarta e Antalya, per il World Tour 2016 che si preannuncia zeppo di appuntamenti in vista del torneo olimpico di Rio.

QUALIFICAZIONE OLIMPICA. Si concludesse oggi la corsa alla qualificazione olimpica l’Italia per la prima volta nella storia piazzerebbe ben tre coppie nei due tornei a cinque cerchi, Lupo/Nicolai e Ranghieri/Carambula tra gli uomini e Menegatti/Orsi Toth tra le donne. Si tratta ovviamente di una situazione transitoria perché da oggi alla deadline per la qualificazione olimpica attraverso il ranking (ci saranno anche le fasi continentali e mondiali della Continental Cup ad aprire le porte di Rio 2016 ad altre coppie) mancano sette mesi e tredici tornei (due dei quali solo maschili e uno solo femminile). Per cui in campo maschile, in teoria, una coppia che oggi è completamente fuori classifica e non ha mai partecipato ad un torneo World Tour potrebbe qualificarsi a Rio tramite il ranking, visto che il minimo di tornei del circuito mondiale a cui bisogna partecipare per entrare nel ranking olimpico è 12, mentre in campo femminile saranno qualificate tramite ranking per il torneo a Cinque Cerchi solo coppie che hanno disputato almeno un torneo World Tour fino a questo momento.

ranghieri carambula 20.9.2015 2

I RANKING. Le uniche quattro coppie già certe della qualificazione olimpica in campo maschile sono quelle di casa, Evandro/Pedro (terzi del ranking) e Alison/Bruno (primi), mentre in campo femminile Agatha/Barbara (prime) e Larissa/Talita (seconde). Per il resto è battaglia aperta.

Tra gli uomini, per il momento, oltre ai carioca, la classifica vede secondi Brouwer/Meeuwsen (Ned), quarti Nummerdor/Varenhorst (Ned), quinti Samoilovs/Smedins (Lat), sesti Herrera/Gavira (Esp), settimi Gibb/Patterson (Usa), ottavi Doppler/Horst (Aut), noni Semenov/Krasilnikov (Rus), decimi Lupo/Nicolai, undicesimi (alle spalle di Ricardo/Emanuel, già fuori dai giochi perché ogni nazione può qualificare al massimo due coppie per genere), Fijalek/Prudel (Pol), dodicesimi Losiak/Kantor (Pol), tredicesimi Schalk/Saxton (Can), quattordicesimi Hyden/Bourne (Usa), quindicesimi Ranghieri/Carambulka e sedicesimi Binstock/Schackter (Can). Di questa classifica non fa parte una delle coppie dominatrici della seconda parte della stagione 2015, Lucena/Dalhausser che si sono uniti solo ad agosto (sei i tornei disputati assieme) sono per il momento out ma si possono considerare già qualificati, a meno di scompensi, visto che hanno già conquistato risultati di grandissimo livello.

In campo femminile, alle spalle delle due coppie brasiliane, attualmente sono qualificate per Rio 2016 Ludwig/Walkenhorst (Ger) terze, Bansley/Pavan Can) quarte, Meppelink/Van Iersel (Ned) quinte, alle spalle di Juliana/Antonelli (già out per la qualificazione olimpica) ci sono Bawden/Clancy (Aus) seste, Menegatti/Orsi Toth settime, Liliana/Baquerizo (Esp) ottave, Broder/Valjas (Can) none, Wang/Yue (Chn) decime, Holtwick/Semmler (Ger) undicesime, poi alle spalle di Laboureur/Sude, terze tedesche e per il momento fuori, Forrer/Verge-Depre (Sui) dodicesime, Zumkehr/Heidrich (Sui) tredicesime, Ukolova/Birlova (Rus), quattordicesime, Kolosinska/Brzostek (Pol) quindicesime, Gallay/Klug (Arg) sedicesime e Kessy/Day (Usa) diciassettesime.

Spicca l’assenza di Ross/Walsh che finora hanno disputato solo sette tornei assieme e dunque ne dovranno disputare altri cinque per entrare (senza problemi fisici ci riusciranno sicuramente) nel ranking olimpico ma anche dell’altra coppia statunitense Fendrick/Sweat, che ha disputato solo 10 tornei, così come le tedesche Borger/Buthe che potrebbero insidiare il posto di Holtwick/Semmler, reduci da una stagione non proprio positiva.

WORLD TOUR. Situazione transitoria più che mai esaltante per il beach volley azzurro. In questo ultimo scorcio di 2015, che per la Fivb è la prima sezione della stagione 2016, l’Italia per la prima volta nella storia piazza non una ma ben due coppie in vetta alle classifiche stagionali del World Tour. In campo maschile a guidare la graduatoria del circuito mondiale 2016 sono Ranghieri/Carambula, forti della vittoria di Antalya e del quinto posto di Puerto Vallarta. In campo femminile a guidare la classifica invece sono Menegatti/Orsi Toth, forti di un primo posto a Puerto Vallarta e di un secondo ad Antalya.

ingrosso ingrosso 7.8.2015

DOHA. Sono tre le coppie azzurre già inserite nel main draw al via nell’Open di Doha che inizia domani con i country quota e prosegue lunedì con le qualificazioni dove non sono iscritti italiani. Ranghieri/Carambula sono in tabellone con la testa di serie numero 2 (numero 1 sono proprio Lucena/Dalhausser), mentre fanno il loro rientro nel circuito mondiale i gemelli Paolo e Matteo Ingrosso dopo l’infortunio di Paolo che lo ha costretto a tre mesi di stop forzato. L’ultima presenza dei gemelli pugliesi ad un torneo del World Tour risale a Yokohama (fine luglio) con un ottimo quinto posto finale, mentre l’ultimo torneo giocato dalla coppia azzurra è il Master Cev di Biel, vinto proprio da Paolo e Matteo Ingrosso. In campo anche Enrico Rossi e Marco Caminati che vanno a caccia del loro miglior piazzamento in World Tour della carriera che, per il momento, è il nono posto ottenuto a Mangaung lo scorso anno e ad Antalya tre settimane fa.

Lascia un commento

Top