Basket, Eurolega: Milano in Francia con l’obbligo di vincere

basket-alessandro-gentile-olimpia-milano-allenamento-fb-ufficiale-olimpia.jpg

Una serata da non sbagliare. Milano va a Limoges con la consapevolezza di essere ad un bivio fondamentale della sua Eurolega. In Francia l’Emporio Armani è costretta a vincere per non trovarsi all’ultimo posto in classifica e con pochissime possibilità di qualificarsi alle Top16 al termine delle partite di andata della regular season.

L’Olimpia è reduce da tre sconfitte consecutive e soprattutto l’ultima in casa con il Cedevita ha complicato i piani della squadra di coach Repesa. Dal match con Limoges la qualificazione di Milano passa dalle sfide in trasferta ed in Francia devono arrivare i primi due punti lontano dal Forum, contro un avversaria ampiamento alla portata della formazione lombarda.

Uno spareggio che l’Olimpia dovrà affrontare senza Milan Macvan, operato per la frattura alla mano e che resterà lontano dai campi per almeno cinque settimane. Repesa avrà a disposizione il solo Robbie Hummel come ala grande, ma potrà contare su un Alessandro Gentile in grande spolvero in campo europeo: il capitano milanese va in doppia cifra da 14 partite consecutive ed è in testa nella classifica dei migliori marcatori della competizione con oltre 19 punti di media a partita.

Il Limoges è nella stessa situazione di classifica di Milano, con una sola vittoria all’attivo (in trasferta a Zagabria) ed ha appena inserito nel proprio roster Yakhouba Diawara, che ha giocato a Bologna nella stagione 2005/2006 allenato proprio da coach Repesa. Tra i francesi occhio al tiratore tedesco Schaffartzik, che Milano conosce bene per averlo affrontato lo scorso anno in Eurolega e poi a Ali Traore e Boungou-Colo sotto canestro.

“E’ una partita che dovremo giocare in modo diverso rispetto alle altre.- il commento di Jasmin Repesa- Finora la costante è che siamo calati nei cinque minuti finali. Sappiamo perché è successo e sappiamo di non essere ancora a posto ma continuiamo a credere in quello che stiamo facendo. Vogliamo crescere di partita in partita a cominciare dalla gara di Limoges”

Non usa giri di parole Krunoslav Simon, parlando di match fondamentale per Milano: “Siamo in una striscia perdente ma l’unica cosa da fare non è piangere ma rispondere sul campo. E’ la competizione più forte che ci sia in Europa e tutti possono sempre battere tutti nel bene e nel male. E’ presto però è già una gara fondamentale e dobbiamo vincerla a tutti i costi. E’ molto semplice. Se saremo fisici per 40 minuti la nostra qualità potrà diventare decisiva”.

Non si nasconde, nemmeno Andrea Cinciarini: “Siamo con le spalle al muro. Limoges è la classica partita in cui dobbiamo far vedere perché siamo qui e perché vogliamo entrare nelle Top 16. Dobbiamo entrare in campo duri, uniti e ascoltare l’allematore, limitando gli errori e i minuti di blackout giocando per 40 minuti come abbiamo fatto per 35 contro l’Olympiacos”.

Sono sei i precedenti in campo europeo tra Olimpia e Limoges, ma nessuno di questi in Eurolega. Il match verrà trasmesso domani in diretta esclusiva a partire dalle 20.30 da Fox Sports HD.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

foto pagina FB dell’Olimpia Milano

Lascia un commento

Top