Basket, Eurolega 2016: Milano crolla nell’ultimo quarto, il Cedevita espugna il Forum

basket-alessandro-gentile-olimpia-milano-fb-alessandro-gentile.jpg

Un tempo ad inseguire, un terzo quarto di grande sostanza e una partita riacciuffata. Con un ultimo quarto disastroso, però, l’Olimpia Milano consegna il match nelle mani del Cedevita che ringrazia e porta a casa, espugnando il Forum di Assago per 68-77 nella quarta giornata della fase a gironi dell’Eurolega 2016. I croati (con Pozzecco assistant coach in panchina) sfruttano tutte le falle della difesa milanese nei momenti decisivi della partita, condannando gli uomini di Repesa alla terza sconfitta in quattro partite, oltretutto piuttosto pesante per il -9 in chiave scontri diretti.

Dopo un inizio sostanzialmente equilibrato, i croati cominciano ad ingranare e dal 7-8 scappano sul 9-19 con un perentorio parziale di 2-11; l’Olimpia non gira, Miro Bilan sotto i tabelloni riesce a fare la differenza spesso e volentieri e i padroni di casa non trovano nessun appiglio per restare aggrappati alla gara in questo frangente (11-21 a fine quarto). Il secondo periodo sembra ricalcare le orme del primo perlomeno nei primi minuti, con White e Bilan a fare la voce grossa. Tra le Red Shoes, tuttavia, ben presto si accende finalmente la luce: Simon e Lafayette trascinano i suoi ad un break di 7-0 e riportano sotto Milano sul -4 (21-25). Quelle milanesi, però, sono solo fiammate, perché gli uomini di Repesa continuano a giocare piuttosto male permettendo al Cedevita di menare le danze. Gli ospiti tornano di nuovo sul +9 prima e sul +8 poi, ma nei pochi momenti di lucidità l’Olimpia riesce a contenere il passivo e a restare attaccata nel punteggio, nonostante l’apporto quasi nullo di capitan Gentile. All’intervallo si rientra negli spogliatoi sul 30-35.

La ripresa inizia con il Cedevita che prova ad allungare sul +6, ma tra le fila milanesi capitan Gentile si sblocca e comincia a prendere per mano i suoi uomini, trascinandoli ad uno splendido break di 8-0 con cui l’Olimpia torna a mettere il naso davanti (41-39) dopo oltre venti minuti. La partita, ora, è punto a punto: il Cedevita non trova più i varchi del primo tempo e l’EA7 ha un altro piglio, con cui chiude il quarto addirittura davanti 50-49 grazie all’apporto di un Lafayette e di un Simon oltremodo positivi. Il copione non cambia nemmeno negli ultimi dieci minuti. Pullen, White e Bilan da una parte e Simon, Lafayette e Gentile dall’altra si sobbarcano la maggior parte delle responsabilità e mantengono sempre viva la partita con un continuo botta e risposta. Milano, però, non perde le sue letali amnesie difensive e dal 61-61 i croati si lanciano sul 61-67, sfruttando le troppe defaillance dei padroni di casa. Gentile prova a dare una scossa, ma le Red Shoes perdono definitivamente lucidità anche in attacco: a 2′ dalla fine è 63-75 Cedevita e il finale reciterà 68-77.

MILANO – CEDEVITA 68-77 (11-21; 30-35; 50-49)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@oasport.it

Foto: pagina Facebook Alessandro Gentile

Tag

Lascia un commento

Top