Attentati a Parigi: annullati il Trophée Bompard ed altri eventi sportivi in Francia

roberta-rodeghiero-pattinaggio-artistico-luca-renoldi-photo2.jpg

Il presidente della federazione francese di pattinaggio, Didier Gailhaguet, ha annunciato questa mattina l’annullamento definitivo dei programmi liberi del Trophée Bompard 2015, competizione di pattinaggio di figura organizzata a Bordeaux, in seguito agli attentati che hanno colpito ieri sera la capitale Parigi. “Avremmo voluto che la competizione continuasse, anche a porte chiuse, ma non è possibile”, ha spiegato Gailhaguet nella conferenza stampa convocata d’urgenza dopo gli allenamenti degli atleti.

Dal punto di vista sportivo, Gailhaguet ha spiegato ai pattinatori che i programmi corti verranno presi in considerazione per assegnare i punti validi per il Grand Prix, e non penalizzare dunque gli atleti presenti a Parigi rispetto ai rivali iscritti alle altre gare del calendario. Possiamo dunque dire che, seppur in circostanze particolari e non auspicabili, Roberta Rodeghiero ha conquistato il terzo gradino del podio nella gara femminile.

Inoltre, tutti gli eventi sportivi previsti nell’Île-de-France, la regione di Parigi, sono stati sospesi, oltre a numerose altre manifestazioni in tutto il territorio nazionale: dalla Coppa di Francia di calcio al Campionato di basket, dalle coppe europee di rugby al Campionato di pallamano, passando per il Campionato di pallavolo ed il Torneo Internazionale di Parigi di taekwondo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: LUCA RENOLDI PHOTO – www.lucarenoldiphoto.com

giulio.chinappi@oasport.it

4 thoughts on “Attentati a Parigi: annullati il Trophée Bompard ed altri eventi sportivi in Francia”

  1. ste86 scrive:

    Questa la dichiarazione del presidente della federazione francese:
    “Sono costernato di informarvi che, a causa del giorno di lutto in Francia, e, soprattutto, dello stato di emergenza in Francia, il governo francese ha deciso di cancellare la quarta tappa del Grand Prix. La Federazione francese e l’ISU sono assolutamente devastati.
    Anche se noi non abbiamo nulla a che fare con la decisione, siamo dispiaciuti per la famiglia del pattinaggio. Faremo il massimo per aiutarvi. Abbiamo avanzato proposte all’ISU su come gestire la selezione per la Finale del Grand Prix. Sono infinitamente dispiaciuto per quanto accaduto.”

    A me risulta che settimana prossima ci sarà un consiglio dell’ISU per decidere come gestire i risultati.
    D’altronde su tutti i maggiori siti di pattinaggio/sport invernali appare la notizia in questi termini.

    1. alebi scrive:

      Confermo in toto. La proposta di considerare la classifica del programma corto è, appunto, solo una proposta uscita di bocca dal manager ISU durante i momenti concitati della mattinata di ieri. Fino a martedì non si saprà nulla di concreto.
      Tra l’altro la decisione è decisamente delicata, visto che in caso di tie-breaking verrebbe usato come determinante il total score ottenuto dagli atleti e chi a Bordeaux ha potuto fare solo il programma corto, si trova in evidente stato di handicap.

  2. ste86 scrive:

    Deve ancora essere presa una decisione su come completare le gare e stilare le classifiche.
    Non prendete indiscrezioni per notizie ufficiali.

    1. Giulio Chinappi scrive:

      Sono le parole del presidente della federazione francese agli atleti.

Lascia un commento

Top