Volley, Europei 2015 – La Slovenia ai raggi X: quanta Italia! Giani e i bomber, occhio al servizio

Slovenia-Europei-2015-volley.jpg

Oggi pomeriggio (ore 16.45, diretta tv su Rai Due) l’Italia affronterà la Slovenia nelle semifinali degli Europei 2015 di volley maschile. Conosciamo meglio i nostri avversari, ultimo ostacolo tra gli azzurri e l’undicesima Finale della nostra storia.

 

Andrea Giani ha letteralmente rivoluzionato la Slovenia pallavolista. Salito in panchina meno di un anno fa ha fatto esplodere i suoi migliori uomini: prima ha conquistato la qualificazione a questi Europei sconfiggendo il Portogallo nello spareggio finale (e ci sta), poi ha vinto la European League, poi si è fatto grande eliminando la Polonia Campione del Mondo e conquistando una storica semifinale agli Europei quando il miglior risultato di sempre era un nono posto.

Sotto la mano del giocatore con più maglie azzurre di sempre, Gasparini e compagni si sono trasformati. Ne è nato un gruppo solido, motivato, spinto all’impresa. Si fanno valere al servizio, sono molto abili in contrattacco e in fase break, attenzione ai potenti attacchi. Potrebbero pagare l’inesperienza a certi livelli.

 

MITJA GASPARINI – A Verona è stato uno degli uomini più fidati di Giani che lo ha rivalutato opposto in questa Slovenia dei miracoli. Molto temibile a servizio ma soprattutto è estremamente concreto in fase offensiva. Potrebbe pagare il muro avversario ma non va assolutamente lasciato entrare in serie: nei momenti cruciali ha sempre il braccio molto caldo. Dalla prossima stagione giocherà a Parigi dopo due anni in gialloblu.

KLEMEN CEBULJ – Una stagione a San Giustino, due a Ravenna e tra due settimane debutterà con la casacca di Macerata. Uno schiacciatore in crescita esponenziale che fa della ricezione uno dei suoi pilastri e che si pone sempre come validissima alternativa in attacco.

TINE URNAUT – Nell’ultima stagione è stato uno dei punti di riferimento di Chicco Blengini a Latina, oggi sarà suo avversario e lo sarà anche per tutto il 2015/2016 visto che si è trasferito a Trento. 27 anni ma già molto esperto, sa esaltarsi a muro ma è nel gioco d’attacco che riesce a dare il meglio di sé. Le sue bordate possono mettere in crisi qualsiasi squadra.

 

DEJAN VINCIC – Palleggiatore non molto conosciuto, nelle ultime stagioni è passato da Francia e Olanda. In questo Europeo sta davvero dando il meglio di sé e sotto la sua gestione la squadra ha elevate percentuali d’attacco.

JAN KOZAMERNIK e ALEN PAJENK – La coppia di centrali. La Slovenia ha un buon gioco a muro ma non si concentra in questi due uomini. Pajenk ha giocato in Italia per ben tre stagioni (una a Verona e due a Macerata vincendo uno scudetto) prima di trasferirsi al blasonato club polacco dello Jastrzebski Wegiel. Kozamernik è invece un 20enne che milita ancora nell’ACH (club da cui sono passati tutti i migliori sloveni) e che si sta facendo largo in questo Europeo.

JANI KOVACIC – Un buon libero, 23 anni, gioca ancora in Slovenia. In grado di sorprendere in difesa.

 

Articoli correlati:

Europei 2015 – Italia, il grande giorno: sfondare la Slovenia per volare in Finale!

Europei 2015 – La Slovenia ai raggi X: quanta Italia. Giani e i bomber, occhio al servizio

Europei 2015 – Italia, per la prima volta contro la Slovenia: nessun precedente

Europei 2015 – Italia vs Slovenia: i due sestetti titolari. Azzurri con…

Europei 2015 – Chicco Blengini: “Queste le chiavi per battere la Slovenia”

Europei 2015 – Andrea Giani: “Le proverò tutte per battere l’Italia! Ho sputato sangue per l’azzurro”

Europei 2015 – Italia pronta per la 12esima semifinale. In Finale per 10 volte… La storia azzurra

Europei 2015 – Tabellone, programma, orari e tv delle semifinali

Tag

Lascia un commento

Top