Volley, Europei 2015 – Italia vs Russia: tutti i duelli in campo. 7 azzurri contro 7 rossi: Zaytsev, Muserskiy e…

ItalysIvanZaytsevspike.jpg

Questa sera (ore 20.30, diretta tv su RaiSport1) l’Italia sfiderà la Russia nei quarti di finale degli Europei 2015 di volley maschile. Sfida incandescente al PalaYamamay di Busto Arsizio tra le due finaliste dell’ultima rassegna continentale. Si preannunciano interessantissimi duelli in campo tra i giocatori delle due Nazionali.

 

GIANNELLI vs KOVALEV – In comune la giovanissima età (Simone ha 19 anni, Dmitry 24) e l’essere stati chiamati in Nazionale per dare una sterzata al gioco e al gruppo. Due impostazioni similari per la capacità di variare e di dirigere la squadra, due talenti che sanno primeggiare anche a livello individuale. Conosciamo bene i benefici portati da Giannelli all’Italia, Kovalev ha trasformato la Russia rispetto a quella vista in Coppa del Mondo.

 

ZAYTSEV vs MIKHAYLOV – Lo Zar è più forte, pungente, potente, vero uomo leader. Mikhaylov è un ottimo giocatore, dotato di un buon estro e di tanta precisione. Non sarà l’uomo carismatico che può invece essere Ivan ma tecnicamente il duello si preannuncia interessante. Qui si gioca buona parte del match perché se Maxim tirerà con delle basse percentuali allora l’Italia aumenterà in maniera importante le proprie possibilità di successo.

 

PIANO/BUTI vs MUSERSKIY/VOLVICH – Non c’è davvero storia. Muserskiy è uno dei centrali più forti al Mondo, ritornato finalmente nel suo ruolo dopo il fallimentare esperimento da opposto in Coppa del Mondo. Granitico, quasi impossibile da scavalcare e aggirare (sarà un problema anche per Zaytsev e Juantorena), fortissimo anche in fase offensiva e dotato di una buona spalla. La nostra coppia è chiamata a un vero miracolo per pareggiare la sfida e i primi tempi saranno ancora più difficili.

 

JUANTORENA vs SIVHOZELEZ – Qui ci sarà da divertirsi. La Pantera è scatenata, sta picchiando duro in battuta ma fatica ancora in ricezione. Lo schiacciatore russo è tornato titolare dopo l’esperimento Tetyukhin e macina grande gioco. Attaccherà sicuramente di meno rispetto a Osmany ma in ricezione sarà solido. Tanto equilibrio ma con preferenza italiana.

 

LANZA vs KLIUKA – La grande novità contro un ragazzo di esperienza. Egor è la grande scommessa di Alekno, buttato nella mischia in questi Europei e subito in grado di fare la differenza. Una banda polivalente che predilige la fase offensiva e che ben tiene in seconda linea. Pippo invece non è al top, sta faticando in ricezione e solo a tratti ha dei lampi offensivi. L’azzurro parte al momento svantaggiato ma la storia parla per lui.

 

COLACI vs VERBOV – Il nuovo libero della Russia dopo l’esclusione parziale di Obmochaev contro cui Colaci dominò in Coppa del Mondo. Massimo, però, sembra leggermente in calando dopo una grandissima stagione, proprio nel momento in cui le sue difese servirebbero come il pane. Difese che Verbov ha ben dimostrato di avere nelle ultime uscite.

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top