Volley, Europei 2015 – Italia, le parole degli azzurri. Festa Blengini, Zaytsev, Osmany e…

Zaytsev-Volley-Renzo-Brico.jpg

Gli azzurri parlano ai microfoni della Federvolley dopo la medaglia di bronzo ottenuta agli Europei 2015 di volley maschile.

 

IVAN ZAYTSEV: “Siamo contenti. Volevamo dimostrare ancora una volta che il nostro orgoglio è grandissimo, abbiamo fatto una reazione dopo la delusione della partita di ieri e credo che si sia visto in campo. Andiamo a conquistare la medaglia di bronzo adesso, l’argento e la qualificazione a Rio con la Coppa del Mondo in un mese: siamo molto contenti. Sto cercando di raggiungere un livello medio di prestazione senza quei bassi che mi contraddistinguono: succedono ancora ma complessivamente sono contento. Dedico la medaglia a tutti noi che ci siamo ammazzati di lavoro dal 3 agosto di Cavalese fino a oggi. C’è fiducia e c’è voglia di lavorare insieme”.

 

GIANLORENZO BLENGINI: “Siamo strafelici. Questo bronzo è una cosa che ci inorgoglisce davvero tanto. La squadra ha avuto la capacità di volerla a tutti i costi nonostante la sconfitta di ieri fosse bruciante perché ci tenevamo molto e volevamo andare a giocare per l’oro a tutti i costi. Siamo riusciti a dimostrare quanta qualità ha questa squadra non solo nella parte tecnica ma anche in altri aspetti. Sono veramente soddisfatto, contento e orgoglioso di allenare questi ragazzi perché sono stati giganteschi”.

 

OSMANY JUANTORENA: Abbiamo fatto un miracolo. Questa squadra ha fatto delle cose incredibili. Il gruppo ha reagito e sono molto contento”.

FILIPPO LANZA:Secondo me nessuno avrebbe scommesso che l’Italia sarebbe arrivata a medaglia nonostante la qualificazione ottenuta in Giappone. L’abbiamo ottenuta con le poche energie rimaste. Penso che sia una medaglia conquistata con il cuore e con l’orgoglio. In futuro bisognerà fare più attenzione sui dettagli. Una grande vittoria da parte del gruppo”.

SIMONE BUTI: “Salutiamo il Bira che è lui il vero capitano. Una bella soddisfazione. Siamo arrivati alla fine avendo dato davvero tutti. La Coppa del Mondo ci ha sfinito, siamo ripartiti e quello ha pesato. Siamo stati bravi contro 12000 persone che tifavano contro e abbiamo portato a casa la partita”.

MATTEO PIANO: “Ieri siamo stati feriti tutti molto. Oggi si vedeva negli occhi. L’umiltà che abbiamo avuto oggi nel ritrovarci. Nessuno ha buttato i remi in barca, nessuno ha accusato, siamo stati un buon esempio per noi stessi”.

MASSIMO COLACI: “Siamo contentissimi. Dopo il risultato di ieri eravamo delusi e arrabbiati. Nessuno un mese e mezzo fa ci avrebbe scommesso. Abbiamo ottenuto due piazzamenti importanti. È normale che strada facendo pensavamo di fare un passettino in più. Godiamoci questo bronzo perché la medaglia europea è sempre una grande cosa”.

 

Articoli correlati:

Europei 2015 – L’Italia si rialza ed è bronzo! Zaytsev asfalta la Bulgaria, ma che peccato

Europei 2015 – Italia, 13esima medaglia. Tutti i podi degli azzurri, tra 6 apoteosi e…

 

(foto Renzo Brico)

Lascia un commento

Top