Volley, Europei 2015 – Italia crolla con la Francia: le pagelle. Piano stoppa, Zaytsev fatica

Buti-Giannelli-Volley-Valerio-Origo.jpg

Ieri sera l’Italia è stata sconfitta dalla Francia nell’ultimo incontro dei gironi eliminatori degli Europei 2015 di volley (clicca qui per la cronaca). Di seguito le consuete pagelle agli azzurri. 

 

MATTEO PIANO: 7. Come i suoi muri. L’Italia giganteggia nei primi due parziali (soprattutto il secondo) proprio grazie alla solida prova del centrale sottorete. Ngapeth e Rouzier non passano, lui stampa giù palloni e conduce l’Italia, imbeccato anche dai bellissimi primi tempi servitigli da Giannelli. Poi si spegne anche lui e arriva il buio.

SIMONE GIANNELLI: 6,5. Gioca in maniera divina per due set, la sua gestione permette di variare sul fronte d’attacco (utilizzando molto i primi tempi) e mette in crisi i centrali. Poi si eclissa anche lui, va in crisi e non riesce a tirarci fuori dal pantano in cui la Francia ci ha infilato.

OSMANY JUANTORENA: 6. Ci tiene a galla in attacco, gioca due set sontuosi, ci prova anche negli altri parziali ma la musica non cambia. Manca ancora in ricezione e quello probabilmente ha fatto la differenza.

 

FILIPPO LANZA: 5. Due set da urlo, fenomenale nel secondo parziale, poi fatica insieme a tutta la squadra e pesa tantissimo il contrattacco del 14-14 nel tie-break sparacchiato out.

MASSIMO COLACI: 5. I miracoli riescono per due set, poi la macchina si inceppa e il confronto con Grebennikov, vinto abbondantemente nella prima parte di incontro, viene perso in maniera importante. Basse percentuali, la Francia passa con facilità.

IVAN ZAYTSEV: 5. Lo Zar incappa nella classica partita no, non riesce a tenere l’elevato rendimento a cui ci ha abituato, è spesso fuori dal gioco e attacca con troppa imprecisione (35%, anche per merito della Francia). Il nostro opposto non fa la differenza, perde il confronto diretto con l’altra stella Ngapeth e senza il suo condottiere l’Italia non può portare a casa i tre punti.

SIMONE BUTI: 5. Il capitano non riesce a formare una coppia solida al centro, Piano protagonista solitario, soprattutto manca quel guizzo per tirare su la squadra quando era visibilmente sulle ginocchia dopo due set dominati.

OLEG ANTONOV, LUCA VETTORI, PASQUALE SOTTILE, SIMONE ANZANI: S.V. Chiamati a dare una scossa nel disastroso quarto set ma la missione era praticamente impossibile.

GIULIO SABBI, SALVATORE ROSSINI: S.V.

Non entrato: JACOPO MASSARI.

 

One thought on “Volley, Europei 2015 – Italia crolla con la Francia: le pagelle. Piano stoppa, Zaytsev fatica”

  1. Nany74 scrive:

    Non sono d’accordo sul 5 a Lanza. A mio avviso, in alcuni ampi tratti di partita, è stato l’unico realmente concreto. Una cavolata nel finale di tie-break non può inficiare una prestazione più che dignitosa. Ho visto troppi occhi spenti e time out “ognuno per se” e la cosa non mi piace, bisogna imparare anche a perdere e non solo a vincere, soprattutto quando di fronte hai una squadra che non molla mai! Da bravo italiano non stravedo per i francesi, ma devo ammettere che ci hanno dato una lezione su cosa vuol dire difesa, negli anni della pallavolo “a tutta forza”. Sembrava una squadra asiatica d’altri tempi, davvero bravi! Questo ha sicuramente generato ulteriore frustrazione nei nostri che hanno tirato sempre più forte e sempre più nelle direzioni convenzionali (e quindi studiate dagli avversari) che si sono ritrovati pronti su ogni pallone. Stiamo diventando dei maestri nel buttare le partite….brutta cosa….
    Certo che, lasciatemelo dire, con 8000 persone a riempire il palazzetto, mi sarei aspettato un bel po’ di casino in più. Non capisco questi “vuoti” di tifo: sembrava che gli spettatori non fossero mai entrati in un palazzetto durante il campionato….una bolgia deve essere!!!!! Si sentivano i francesi…mah…tanto valeva neanche giocare in Italia….per non parlare delle prime partite: deserto!! E poi ci lamentiamo dei palazzetti vuoti in Giappone…mah…
    Comunque siamo ancora qui, non è ancora finita, per cui ricarichiamo le batterie e, soprattutto, troviamo un 3 a 0 veloce e convincente ai playoff…..se non altro per dire ai Russi che non sarà una passeggiata….almeno proviamoci!!! Forza azzurri.

Lascia un commento

Top