Volley, Europei 2015 femminili – Chi sarà la Regina? Olanda per l’apoteosi in casa, Russia per la conferma

PlayersofRussiacelebratesafterwinningapoint.jpg

Chi sarà la nuova Regina d’Europa? A Rotterdam, oggi pomeriggio (ore 17.00, diretta tv su RaiSport), Russia e Olanda si sfidano nella Finale degli Europei 2015 di volley femminile.

Si attende una bolgia scatenata per sostenere le padrone di casa che vogliono ripetere il miracolo di Arlhem 1995: ritornare sul trono del Vecchio Continente vent’anni dopo la prima e unica volta. Quarta finale della storia per le oranges, sei stagioni dopo quella persa contro l’Italia, la seconda davanti al proprio pubblico.

Dall’altra parte della rete le Campionesse d’Europa in carica che inseguono la riconferma del trionfo ottenuto a Berlino 2013. Guidetti, dopo due Finali consecutive perse alla guida della Germania, si ritrova nuovamente di fronte l’incubo russo contro cui perse proprio due anni fa. Riuscirà il coach italiano a conquistarsi il tanto meritato successo dopo un’intera carriera fuori dai nostri confini senza aver avuto mai la possibilità di sedersi sulla panchina azzurra?

Se l’Olanda riuscirà a mandare in visibilio il pubblico di Rotterdam riscriverà le statistiche dell’intera competizione e sarà la prima squadra capace di sconfiggere la Russia in una Finale, finora vittoriosa per cinque volte su cinque (a cui vanno aggiunte le 15 da URSS con 11 trionfi e il successo in epoca CSI).

 

La Russia parte con tutti i favori del pronostico. Ha sconfitto la Serbia in semifinale e l’Italia ai quarti, due tra le squadre che aspiravano al successo finale. L’Olanda si è garantita un tabellone più “semplice” grazie all’impresa sulle azzurre che, al contrario, ha chiuso sostanzialmente i nostri Europei; brave poi a sbrigare la formalità Polonia ai quarti e a sbarazzarsi della Turchia in semifinale in una partita più facile del previsto.

Le ragazze di Marichev, dopo un Grand Prix da protagoniste e una Coppa del Mondo che non ha consegnato il tanto atteso pass olimpico, vogliono chiudere la stagione al meglio e presentarsi da superfavorita al torneo di gennaio che assegnerà un posto per Rio 2016.

Per le padrone di casa sarà difficile superare il muro russo ma faranno certamente uso della loro forte ricezione per allungare gli scambi e mettere in difficoltà le russe sul ritmo. È chiaro che se Kosheleva e Goncharova tireranno con basse percentuali si potrebbero aprire delle speranza per Sloetjes e compagne. Attenzione al servizio russo che potrebbe risolvere l’incontro se risulterà bloccato negli altri fondamentali.

 

Alle 14.00 si giocherà invece la finale per il bronzo tra Turchia e Serbia. Le slave, eliminate dalla Russia in semifinale, vorranno consolarsi in una stagione già culminata con la qualificazione alle Olimpiadi; le turche per ritornare sul podio dopo il bronzo del 2011 quando fu proprio la Serbia a conquistare il titolo.

 

Lascia un commento

Top