VIDEO – Ginnastica, Mondiali 2015 – Namibia, scherzate perché scarse! Meritavano di esserci

kabuba-masule.jpg

Mondiali. Lo dice la parola stessa: possono partecipare ginnaste provenienti da qualsiasi angolo del Pianeta. Non ci sono dei “minimi” (come a nuoto o ad atletica leggera), non esistono delle pre-qualificazioni, non sussistono dei ranking.

La rassegna iridata della ginnastica artistica è aperta a qualsiasi Paese sia affilato alla Federazione Internazionale e può iscrivere le proprie ragazze indipendentemente dal loro livello agonistico. Proprio per questo motivo la Namibia ha schierato a Glasgow tre atlete: Katja Serrer, Kabuba Masule, Annelise Kostner. E avevano tutto il diritto di partecipare!

 

Settimana scorsa, nei tanti articoli di preparazione a questi Mondiali di ginnastica artistica, le avevo citate parlando dei Paesi esotici presenti all’SSE Hydro. Ben si sapeva che il loro livello era davvero basso ma meritavano di essere qui a rappresentare questo Stato africano, uno dei meno popolati al Mondo.

Le ragazze ce l’hanno messa tutta eppure sono state schernite da moltissimi “appassionati” sul web. Certo ragazze, lo sappiamo che moltissime (in Italia e non solo) sanno fare meglio di Masule e compagne. Ma ci mancherebbe altro! In Namibia le palestre sono state aperte da pochissimo (su impulso della FIG che vuole aprire gli orizzonti), gli attrezzi sono spesso deficitari, le metodologie di allenamento inesistenti.

Non hanno tolto il posto a nessuno (per intenderci: se fossero state alle Olimpiadi allora sì che ci saremmo arrabbiati), hanno fatto esperienza e gettato una base importante per il futuro. Vi proponiamo un po’ di VIDEO delle ragazze: scarse, vero e inconfutabile, ma con un cuore e una dignità grandissimi! Da ammirare.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Top