Vela, Mondiali 470 2015: ad Haifa in palio medaglie e pass olimpici, assenze pesanti nell’Italia

Caputo-Sinno-vela-470-foto-loro-fb.jpg

Sono soltanto due gli equipaggi italiani iscritti ai Mondiali 470 maschili in programma dal 10 al 17 ottobre ad Haifa (Israele): i velisti dello Yatch Club italiano Matteo Capurro-Matteo Puppo e i fratelli torinesi Enzio ed Emanuele Savoini. Assenti invece Jas Farneti e Simon Sivitz Kosuta, costretti al forfait per un problema alla caviglia di quest’ultimo.

“Purtroppo Simon si è rotto la caviglia un po’ di tempo fa e la ferita non si è rimarginata in tempo – si legge nel comunicato del loro sito ufficiale – Abbiamo sperato fino all’ultimo di poter competere al mondiale, la tappa più importante di questa stagione, in quanto vale come qualificazione per nazioni per le Olimpiadi di Rio 2016. La voglia e la motivazione c’era, purtroppo peró la fortuna non è dalla nostra parte. I tempi di recupero per la caviglia di Simon sono ben più lunghi di quello che si è presupposto. Abbiamo cercato di provarle tutte ma non è servito. Contavamo parecchio su questo mondiale ed è per questo che abbiamo iniziato con gli allenamenti già a luglio, prima dell’ incidente con la caviglia. Non possiamo nascondere il nostro dispiacere e l’ amarezza di non poter essere sulla linea di partenza in Israele tra una settimana”.

Senza Gabrio Zandonà e Andrea Trani, al momento non presenti nella entry list della rassegna iridata, servirà un’impresa per ottenere uno dei sei pass olimpici messi a disposizione in Israele (clicca qui per le nazioni qualificate). Lo stesso discorso vale per la gara femminile dove proveranno a centrare uno dei tre biglietti in palio gli equipaggi formati da Roberta Caputo-Alice Sinno, Elena Berta-Sveva CarraroBenedetta Di Salle-Alessandra Dubbini. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top