Scherma, Rio 2016: i ranking olimpici a squadre aggiornati. Per l’Italia momentaneo en-plein di qualificate!

Pizzo-santarelli-Garozzo-spada-maschile-italia-scherma-foto-augusto-bizzi-federscherma.jpg

La Coppa del Mondo 2015-2016 di scherma cominciata settimana scorsa con la sciabola ha dato ufficialmente il via alla stagione olimpica, ma la corsa a Rio 2016 era iniziata ad aprile con le varie manifestazioni continentali e le ultime tappe della CdM della passata stagione. Adesso che siamo arrivati praticamente a metà percorso e con la cima più grossa – il Mondiale, con punti ingigantiti – alle spalle, ecco la situazione delle prove a squadre arma per arma.

REGOLAMENTO – Il periodo di qualificazione olimpica va dall’1 aprile 2015 al 31 marzo 2016. Per le prove a squadre ai Giochi parteciperanno otto nazioni, più eventualmente il Brasile padrone di casa se fosse in grado di presentare una formazione. I posti saranno assegnati nella seguente maniera:
– 4: le migliori classificate nel ranking olimpico (il ranking mondiale Fie che prende in considerazione solo le gare disputate nel periodo di qualificazione) all’1 aprile 2016;
– 4: dopo le top-4, le migliori classificate nel ranking olimpico, una per continente (Europa, Asia, America, Africa) a patto che siano tra le prime 16 posizioni del ranking mondiale Fie;
NB: se un continente non avesse nazioni tra le prime 16 posizioni del ranking mondiale Fie, allora il continente perderebbe il pass e questo andrebbe al paese meglio piazzato in classifica indipendentemente dalla zona di provenienza.

SCIABOLA FEMMINILE – Italia al momento qualificata

La sciabola femminile ha già vissuto la prima tappa della Coppa del Mondo 2015-2016 e, dunque, manca una gara in meno al traguardo finale. Al momento le quattro qualificate grazie al ranking olimpico sarebbero Russia, Ucraina, Francia e Usa, senza dubbio le nazioni più forti in questa disciplina. L’Italia, settima in classifica, volerebbe a Rio grazie all’assenza di nazioni africane tra le prime sedici del ranking mondiale. La Tunisia, infatti, occupa per ora la 19esima posizione a 18 punti dal Venezuela sedicesimo. La Corea del Sud prenderebbe il pass asiatico, la Polonia quello europeo e il Messico quello americano. Per le azzurre, dunque, l’obiettivo minimo è quello di confermare questa situazione, provando a superare la Polonia per ulteriori garanzie e con grande attenzione alla Tunisia e alla Cina, che se dovesse compiere il sorpasso si qualificherebbe al nostro posto grazie al miglior punteggio e sfruttando sempre l’assenza di africane.

1) Russia 292 punti (posizione 1 nel ranking mondiale Fie)
2) Ucraina 248 (2)
3) Francia 208 (4)
4) Usa 207 (3)
AS Korea 180 (6)
EU Polonia 172 (7)
AF Italia 168 (5)
X Cina 154 (8)
AM Messico 143 (9)
X Giappone 127 (11)
X Hong Kong 126 (12)
X Ungheria 121 (10)
X Spagna 106 (12)
[Tunisia 88 (19)]
EV. HOST Brasile 8 (28)

FIORETTO MASCHILE – Italia al momento qualificata

Il ranking olimpico di fioretto maschile potrebbe cambiare già tra la notte di domenica e la mattina di lunedì con il verdetto della prova a squadre della prima tappa della Coppa del Mondo 2015-2016 di San Josè, in California. Per ora, tuttavia, l’Italia campione olimpica e del mondo in carica è saldamente qualificata a Rio 2016. Gli azzurri seguono infatti la capolista Russia in classifica, staccati di 20 punti, e se finisse tutto oggi volerebbero direttamente in Brasile insieme anche a Cina, Francia, Usa (pass America), Egitto (Africa), Corea del Sud (Asia) e Gran Bretagna (Europa).

1) Russia 220 punti (posizione 1 nel ranking mondiale Fie)
2) Italia 200 (2)
3) Cina 196 (5)
4) Francia 172 (3)
AM Usa 156 (4)
AF Egitto 134 (10)
AS Corea del Sud 130 (6)
X Giappone 126 (8)
EU Gran Bretagna 121 (9)
X Germania 116 (7)
EV. HOST Brasile 108 (11)

SPADA FEMMINILE – Italia al momento qualificata

Situazione stranissima nella spada femminile, con l’Italia terza nel ranking mondiale ma virtualmente qualificata per un soffio a Rio 2016 grazie alla classifica olimpica che, però, andrà a tutti i costi migliorata per evitare rischi inutili o spiacevoli sorprese dell’ultimo minuto. Cina e Romania sono imprendibili e, per ora, sarebbero ai Giochi con i primi quattro pass insieme a Ucraina (paga il bronzo di Mosca) e Usa (grazie al successo dei Panamericani). Impressionanti i salti in avanti delle due nazioni, che nel ranking Fie occupano invece l’11esima e la nona piazza. Alla Francia andrebbe, per il momento, il pass europeo, alla Corea del Sud quello asiatico e al Venezuela (16esimo nel ranking mondiale, dentro per un soffio e incalzato dal Canada che, pur avendo più punti nella graduatoria olimpica, è 17esimo in quella generale). Le azzurre sfrutterebbero esattamente come le colleghe della sciabola il lasciapassare africano, visto che Sudafrica e Tunisia sono rispettivamente 18esimo (-34 da 16esimo posto) e 22esima (-70). Ma attenzione perché Estonia, Ungheria, Russia e Svezia non sono affatto distanti.

1) Cina 244 punti (posizione 1 nel ranking mondiale Fie)
2) Romania 220 (2)
3) Ucraina 144 (8)
4) Usa 140 (9)
EU Francia 138 (5)
AS Corea del Sud 134 (10)
AF Italia 132 (3)
X Estonia 123 (4)
X Ungheria 118 (11)
X Russia 116 (6)
X Svezia 110 (7)
X Giappone 100 (15)
X Germania 93 (12)
X Polonia 90 (13)
X Svizzera 89 (14)
AM Venezuela 76 (16)
[Canada 80 (17)]
[Sudafrica 76 (18)]
[Tunisia 64 (22)]
EV HOST Brasile 44 (20)

SPADA MASCHILE – Italia al momento qualificata

Come per sciabola e spada femminile, al momento l’Italia di spada maschile sarebbe in Brasile, ma vietato cullarsi sugli allori della grande reazione offerta al Mondiale (vittoria sulla Francia ai quarti di finale) perché la situazione è in bilico. Gli azzurri, se la corsa a Rio 2016 finisse oggi, si qualificherebbero grazie all’assenza di nazioni africane tra le prime 16 del ranking mondiale e in virtù del loro miglior piazzamento rispetto alle tante rivali nella classifica olimpica. Con l’Italia, per ora ai Giochi Francia, Ucraina, Corea del Sud, Svizzera, Germania, Venezuela e Kazakistan. Ma attenzione per esempio alla Russia, che ci segue con sole quattro lunghezze di svantaggio, e possono dire la loro ancora Ungheria, Polonia e Repubblica Ceca. Capitolo africane: l’Egitto occupa la 20esima posizione del ranking Fie a 36 punti dal 16esimo posto, mentre il Marocco è 22esimo a meno 56.

1) Francia 192 punti (posizione 1 nel ranking mondiale Fie)
2) Ucraina 190 (3)
3) Corea del Sud 148 (2)
4) Svizzera 141 (4)
EU Germania 128 (6)
AF Italia 126 (8)
X Russia 122 (5)
AM Venezuela 116 (13)
X Ungheria 113 (7)
AS Kazakistan 112 (10)
X Polonia 105 (14)
X Repubblica Ceca 102 (9)
X Spagna 98 (12)
X Estonia 98 (12)
X Usa 88 (11)
X Israele 80 (15)
[Egitto 88 (20)]
[Marocco 76 (22)]
EV. HOST Brasile 8 (32)

RICAPITOLANDO – Se la situazione del fioretto maschile è quasi in cassaforte, con un buon margine di vantaggio da difendere e una squadra collaudata e campione del mondo in carica nonostante il cambio di formazione dello scorso anno, lo stesso non si può dire delle altre tre specialità, in cui al momento l’Italia sarebbe a Rio 2016 solo grazie all’assenza di squadre africane tra le migliori 16 posizioni del ranking mondiale. Per spada e sciabola femminile e spada maschile, dunque, vietato distrarsi e obbligo di combattere fino all’ultimo. L’unico paese che per ora vanta l’en-plein insieme all’Italia è la Francia, mentre gli Usa rischiano di rimanere fuori nella spada maschile in favore del Venezuela di Limardo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top