Scherma, Coppa del Mondo: l’Italia di sciabola porta 16 atleti nei tabelloni di principali di Budapest e Orleans

Berrè-Samele-scherma-foto-augusto-bizzi-federscherma.jpg

Avanti in 16. Sette donne e nove uomini: ecco il contingente dell’Italia di sciabola per le due fasi finali individuali di Coppa del Mondo previste per domani a Orleans (Francia, donne) e Budapest (Ungheria, uomini).

Sulle pedane transalpine, la già qualificata per ranking Rossella Gregorio sarà affiancata da Irene Vecchi, Loreta Gulotta, Sofia Ciaraglia, Chiara Mormile, Caterina Navarria e Martina Criscio. Ko subito, tra le altre, la rientrante Lucrezia Sinigaglia e Martina Petraglia, che domenica prenderà parte alla prova a squadre. Nel tabellone delle 64 di domattina assalto difficilissimo per Criscio, che di fronte avrà la statunitense Mariel Zagunis. Derby, invece, tra Gregorio e Navarria.

COPPA DEL MONDO – SCIABOLA FEMMINILE – Orleans, 30-31 Ottobre/01 Novembre 2015
Tabellone delle 64
Vecchi (ITA) – Gavrilova (Rus)
Ciaraglia (ITA) – Limbach (Ger)
Gulotta (ITA) – Ridel (Rus)
Criscio (ITA) – Zagunis (Usa)
Gregorio (ITA) – Navarria (ITA)
Mormile (ITA) – Mikina (Aze)

Tra gli uomini, nella città che ha ospitato i Mondiali 2013, avanti oltre ad Aldo Montano, Diego Occhiuzzi e Luca Curatoli anche Alberto Pellegrini, Riccardo Nuccio, Massimiliano Murolo, Luigi Samele, Enrico Berrè e Leonardo Affede. Il tabellone principale scatterà alle 10: Samele se la vedrà con il temibile rumeno Tiberiu Dolniceanu, bronzo iridato in carica.

COPPA DEL MONDO – SCIABOLA MASCHILE – Budapest, 30-31 Ottobre/01 Novembre 2015
Tabellone dei 64
Berrè (ITA) – Won (Kor)
Montano (ITA) – Statsenko (Ukr)
Nuccio (ITA) – Lambert (Fra)
Occhiuzzi (ITA) – Seitz (Fra)
Pellegrini (ITA) – Affede (ITA)
Samele (ITA) – Dolniceanu (Rou)
Murolo (ITA) – Zatko (Fra)
Curatoli (ITA) – Laurence (Fra)

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top