Rugby, Mondiali 2015: Sudafrica show, dieci mete agli Stati Uniti. Habana nella leggenda

Sudafrica_Rugby_Twitter.jpg

Era previsto un dominio, ma forse non così evidente e non in queste proporzioni. Il Sudafrica, invece, asfalta senza troppi complimenti gli Stati Uniti e si aggiudica il primo posto nel girone B con un ampio 64-0. Eppure, il primo tempo si era chiuso soltanto sul 14-0, grazie ad una difesa ordinata degli USA e a due mete (una di de Allende, un’altra di punizione). Il massacro, però, arriva nella ripresa. Ad aprire le danze è Bryan Habana, seguito da Bismarck du Plessis che regala il bonus ai Boks e da Louw al 52′. Dopo, tuttavia, il palcoscenico è tutto della fenomenale ala sudafricana: Habana segna due mete al 59′ e al 61′ ed entra di diritto nella storia del rugby, raggiungendo Jonah Lomu a quota 15 mete nei Mondiali e David Campese a quota 64 a livello internazionale. I punti esclamativi li mettono Louw per la doppietta, Kriel e infine Mvovo con la decima meta.

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Sudafrica Rugby

Tag

Lascia un commento

Top