Rugby, Mondiali 2015: Sudafrica per i quarti di finale. La Georgia pensa al 2019

Sudafrica_Rugby_Twitter.jpg

Un’altra giornata della prima fase della Rugby World Cup è all’orizzonte, in Inghilterra, con due match in programma che sono pronti a dare risposte per il prosieguo del torneo e pure per la geografia rugbystica del futuro. Ecco quali sono


17:45 Sud Africa v Usa

Dopo la convincente vittoria sulla Scozia, per gli Springboks l’occasione di affrontare gli Stati Uniti (che sono la cenerentola del Girone A) è ideale. Vincere significherebbe passare ai quarti di finale come prima classificata della pool e scacciare definitivamente i fantasmi di quell’incredibile sconfitta subita dal Giappone nel primo sabato del torneo iridato.

Sudafrica: 15 Willie le Roux, 14 Bryan Habana, 13 Jesse Kriel, 12 Damian de Allende, 11 Lwazi Mvovo, 10 Handre Pollard, 9 Fourie du Preez (c), 8 Duane Vermeulen, 7 Schalk Burger, 6 Francois Louw, 5 Lood de Jager, 4 Eben Etzebeth, 3 Frans Malherbe, 2 Bismarck du Plessis, 1 Tendai Mtawarira
Riserve: 16 Schalk Brits, 17 Trevor Nyakane, 18 Coenie Oosthuizen, 19 Pieter-Steph du Toit, 20 Willem Alberts, 21 Rudy Paige, 22 Morne Steyn, 23 Jan Serfontein

USA: 15 Blaine Scully, 14 Brett Thompson, 13 Folau Niua, 12 Andrew Suniula, 11 Zach Test, 10 Shalom Suniula, 9 Niku Kruger, 8 Samu Manoa (c), 7 John Quill, 6 Danny Barrett, 5 Matthew Trouville, 4 Louis Stanfill, 3 Chris Baumann, 2 Phil Thiel, 1 Oli Kilifi
Riserve:  16 Joe Taufetee, 17 Zach Fenoglio, 18 Mate Moeakiola, 19 Titi Lamositele, 20 Cam Dolan, 21 Al McFarland, 22 Mike Petri, 23 Chris Wyles

 

21:00 Namibia v Georgia
Prima dell’inizio della kermesse, questa partita del Gruppo C doveva essere quella per evitare l’ultimo posto del raggruppamento con All Blacks, Argentina e Tonga ed invece non è così. Per i georgiani infatti, in caso di vittoria, ci sarà la possibilità di festeggiare il terzo posto nel girone staccando così matematicamente il biglietto per la Coppa del Mondo 2019. Di contro, invece, c’è la Namibia che vuole comunque regalarsi un successo di prestigio nel massimo contesto ovale del pianeta.

Georgia: 15 Merab Kvirikashvili, 14 Tamaz Mchedlidze, 13 Davit Kacharava, 12 Merab Sharikadze, 11 Alexander Todua, 10 Lasha Malaguradze, 9 Vasil Lobzhanidze, 8 Mamuka Gorgodze (c), 7 Viktor Kolelishvili, 6 Giorgi Tkhilaishvili, 5 Konstantin Mikautadze, 4 Giorgi Nemsadze, 3 Davit Zirakashvili, 2 Jaba Bregvadze, 1 Mikheil Nariashvili
Riserve: 16 Shalva Mamukashvili, 17 Karlen Asieshvili, 18 Anton Peikrishvili, 19 Levan Datunashvili, 20 Lasha Lomidze, 21 Giorgi Begadze, 22 Giorgi Aptsiauri, 23 Beka Tsiklauri

Namibia: 15 Chrysander Botha, 14 David Philander, 13 Danie Van Wyk, 12 Darryl de la Harpe, 11 Russel van Wyk, 10 Theuns Kotze, 9 Eugene Jantjies, 8 Renaldo Bothma, 7 Tinus du Plessis, 6 Jacques Burger (c), 5 Tjiuee Uanivi, 4 PJ van Lill, 3 Raoul Larson, 2 Torsten Van Jaarsveld, 1 Johnny Redelinghuys
Riserve: 16 Louis van der Westhuizen, 17 Jaco Engels, 18 Johannes Coetzee, 19 Wian Conradie, 20 Rohan Kitshoff, 21 Johan Tromp, 22 Damian Stevens, 23 Heinrich Smit

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: South Africa Twitter

Tag

Lascia un commento

Top