Rugby, Mondiali 2015: Samoa-Scozia è una folle battaglia, gli Highlanders vincono e volano ai quarti

12072732_881453098569605_8322079880807945666_n.jpg

Samoa e Scozia danno vita ad una lotta senza esclusione di colpi nella loro ultima partita del Gruppo B ai Mondiali 2015. Dopo sette mete complessive, tanti ribaltamenti di fronte e un match davvero infinito, sono gli Highlanders di Vern Cotter a portare a casa la vittoria per 33-36 e l’accesso ai quarti di finale, chiudendo definitivamente le porte in faccia al Giappone. I pacifici chiudono al quarto posto il raggruppamento, mentre la nazionale del Cardo incontrerà una tra Australia e Galles.

Una battaglia iniziata in maniera soft con il piede di Pisi e Laidlaw, ma già al 10′ cominciano le marcature pesanti. E’ Tusi Pisi a schiacciare la prima meta dopo una bella giocata, ma sul restart Tommy Seymour intercetta un brutto passaggio samoano e firma il 10-10 al minuto tredici. Non c’è un attimo di tregua: altro calcio d’inizio, altra meta. Samoa recupera il proprio restart, Pisi serve splendidamente Leiataua che trova la meta del 15-10. Laidlaw accorcia al 19′ sul 15-13, ma un minuto dopo è Reynold Lee-lo a punire ancora gli Highlanders al largo con la terza meta del 20-13.

Gli scozzesi si tengono in piedi con un altro piazzato di Laidlaw, ma perdono Wilson per un giallo per stamping al 26′. Pisi ne approfitta (23-16), ma anche in 14 la Scozia sfrutta la sua maggiore organizzazione e va in meta con una maul concretizzata da Hardie al 31′ (23-23) per il pareggio. Il primo tempo lo chiude ugualmente Samoa in vantaggio con il piede di Pisi, ma al 53′ Laidlaw ha già ribaltato con due penalty per il 26-29. Il mediano scozzese ne sbaglia altre due nel corso della ripresa, ma al 74′ è lo stesso Laidlaw a chiudere di fatto la partita con la meta che porta i suoi sopra break sul 26-36. A sei minuti dalla fine, di fatto, la partita sembrerebbe chiusa, ma al 77′ Motu Matu’u riapre di nuovo i conti e firma anche la meta del bonus per i pacifici. L’assalto finale, però, non cambia di nuovo il risultato (33-36).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Foto; pagina Facebook Scozia

Tag

Lascia un commento

Top