Rugby, Mondiali 2015: Inghilterra-Australia illumina il ricco programma di sabato 3 ottobre

B7J5BRmCYAAmdXm.jpg

Un supersabato, è proprio il caso di dirlo, attende gli appassionati di rugby ai Mondiali 2015.

Ben tre sfide si susseguiranno nella giornata, con il big match Inghilterra-Australia che chiuderà il programma dove però dalle 15.30, con Samoa-Giappone, e poi alle 17.45, in vista di Sudafrica-Scozia, non mancheranno spunti interessantissimi:

15:30 Samoa v Giappone – Stadiummk (Milton Keynes)
La contesta fra gli isolani e gli asiatici farà, come detto in precedenza, da apripista sia alla tabella giornaliera che al bis di sfide riguardanti il gruppo B. Per gli uomini di Eddie Jones una vittoria avrebbe il sapore della qualificazione automatica alla prossima Coppa del Mondo, che peraltro i nipponici ospiteranno in casa, e consentirebbe loro di mantenere accesa una fiammella verso l’insperata qualificazione ai quarti di finale. Stesso discorso che si può fare per i samoani, ai quali però toccherà poi comunque il difficilissimo ostacolo scozzese nella partita di chiusura della pool eliminatoria.

Giappone:
15 Ayumu Goromaru, 14 Akihito Yamada, 13 Male Sau, 12 Harumichi Tatekawa, 11 Kotaro Matsushima, 10 Kosei Ono, 9 Fumiaki Tanaka, 8 Ryu Koliniasi Holani, 7 Michael Broadhurst, 6 Michael Leitch (c), 5 Hitoshi Ono, 4 Luke Thompson, 3 Kensuke Hatakeyama, 2 Shota Horie, 1 Keita Inagaki
Riserve: 16 Takeshi Kizu, 17 Masataka Mikami, 18 Hiroshi Yamashita, 19 Justin Ives, 20 Amanaki Lelei Mafi, 21 Hendrik Tui, 22 Atsushi Hiwasa, 23 Karne Hesketh

Samoa: 15 Tim Nanai-Williams, 14 Ken Pisi, 13 Paul Perez, 12 Johnny Leota, 11 Alesana Tuilagi, 10 Tusi Pisi, 9 Kahn Fotuali’i, 8 Faifili Levave, 7 TJ Ioane, 6 Ofisa Treviranus (c), 5 Kane Thompson, 4 Teofilo Paulo, 3 Census Johnston, 2 Ole Avei, 1 Sakaria Taulafo
Riserve: 16 Motu Matu’u, 17 Viliamu Afatia, 18 Anthony Perenise, 19 Jack Lam, 20 Vavae Tuilagi , 21 Vavao Afemai , 22 Mike Stanley, 23 Rey Lee-Lo

17:45 Sud Africa v Scozia – St James Park (Newcastle)
Tutto in 80′ minuti. Gli Springboks si sono rimessi in carreggiata, grazie alla convincente vittoria su Samoa, ma uno scivolone contro i sinora perfetti Braveheart, due vittorie con bonus in altrettanti incontri, potrebbe spedirli in un baratro impossibile da immaginare soltanto tre settimane fa. In ballo ci sono la qualificazione ai quarti, la posizione di classifica nel girone e la tradizione di una sfida storica nel mondo di Ovalia.

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Tommy Seymour, 13 Richie Vernon, 12 Matt Scott, 11 Tim Visser, 10 Duncan Weir, 9 Greig Laidlaw (captain), 8 David Denton, 7 Blair Cowan, 6 Josh Strauss, 5 Jonny Gray, 4 Richie Gray, 3 Willem Nel, 2 Fraser Brown, 1 Gordon Reid
Riserve: 16 Ross Ford, 17 Alasdair Dickinson, 18 Jon Welsh, 19 Tim Swinson, 20 Ryan Wilson, 21 Sam Hidalgo-Clyne, 22 Peter Horne, 23 Sean Lamont

Sudafrica: 15 Willie le Roux, 14 JP Pietersen, 13 Jesse Kriel, 12 Damian De Allende, 11 Bryan Habana, 10 Handré Pollard, 9 Fourie du Preez (captain), 8 Duane Vermeulen, 7 Schalk Burger, 6 Francois Louw, 5 Lood de Jager, 4 Eben Etzebeth, 3 Jannie du Plessis, 2 Bismarck du Plessis, 1 Tendai Mtawarira
Riserve: 16 Adriaan Strauss, 17 Trevor Nyakane, 18 Frans Malherbe, 19 Pieter-Steph du Toit, 20 Willem Alberts, 21 Ruan Pienaar, 22 Pat Lambie, 23 Jan Serfontein

21:00 Inghilterra v Australia – Twickenham (Londra)
Per Stuar Lancaster e il suo manipolo di uomini c’è solo un risultato davanti al proprio pubblico: la vittoria. Altrimenti l’onta dell’eliminazione e la scure dell’opinione pubblica si abbatterebbero su di loro come un qualcosa difficile da superare per molti lunghi anni. Di contro però un’Australia quadrata, forse come non mai negli ultimi anni, vede la chance di passare con un turno d’anticipo il “Girone della Morte” e potersi proiettare poi verso la partita contro il Galles della prossima settimana; sfida che, in caso di sconfitta domani sera degli Wallabies, potrebbe rovesciare le sorti del raggruppamento e diventare da “Dentro o Fuori”.

inghilterra:
15 Mike Brown, 14 Anthony Watson, 13 Jonathan Joseph, 12 Brad Barritt, 11 Jonny May, 10 Owen Farrell, 9 Ben Youngs, 8 Ben Morgan, 7 Chris Robshaw, 6 Tom Wood, 5 Geoff Parling, 4 Joe Launchbury, 3 Dan Cole, 2 Tom Youngs, 1 Joe Marler
Riserve: 16 Rob Webber, 17 Mako Vunipola, 18 Kieran Brookes, 19 George Kruis, 20 Nick Easter, 21 Richard Wigglesworth, 22 George Ford, 23 Sam Burgess

Australia: 15 Israel Folau, 14 Adam Ashley-Cooper, 13 Tevita Kuridrani, 12 Matt Giteau, 11 Rob Horne, 10 Bernard Foley, 9 Will Genia, 8 David Pocock, 7 Michael Hooper, 6 Scott Fardy, 5 Rob Simmons, 4 Kane Douglas, 3 Sekope Kepu, 2 Stephen Moore (captain), 1 Scott Sio
Riserve: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 James Slipper, 18 Greg Holmes, 19 Dean Mumm, 20 Ben McCalman, 21 Nick Phipps, 22 Matt Toomua, 23 Kurtley Beale

Foto: Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Tag

Lascia un commento

Top