Rugby, Mondiali 2015: il programma di martedì 6 ottobre. Le Fiji cercano la vittoria, c’è Canada-Romania

Fiji_vs_Canada_RWC2007_cibi.jpg

Botte da orbi, autoscontri e – diciamolo – tanta ignoranza saranno gli ingredienti principali della giornata odierna ai Mondiali 2015 di rugby, senz’altro non la più attesa per quanto riguarda lo spettacolo ma non meno affascinante viste le realtà che si affronteranno. Il programma sarà aperto dalla sfida tra Canada e Romania, che interessa non poco anche l’Italia in vista dell’ultima decisiva giornata. A Leicester va in scena una sfida sulla carta molto equilibrata, in cui si scontrano il fortissimo pack romeno e la grande esplosività dei trequarti nordamericani che hanno già fatto paura agli azzurri e (in parte) alla Francia. Questi ultimi hanno dimostrato di avere qualcosa in più rispetto agli Oaks e partono leggermente avanti nel pronostico, ma la battaglia si preannuncia infuocata.

CANADA – ROMANIA (kick-off alle ore 17:45, diretta tv su Sky Sport 2)

Canada: 15 Harry Jones, 14 Jeff Hassler, 13 Ciaran Hearn, 12 Nick Blevins, 11 DTH van der Merwe, 10 Nathan Hirayama, 9 Gordon McRorie, 8 Aaron Carpenter, 7 John Moonlight, 6 Jebb Sinclair, 5 Jamie Cudmore (c), 4 Brett Beukeboom, 3 Doug Wooldridge, 2 Ray Barkwill, 1 Hubert Buydens
Replacements: 16 Benoit Piffero, 17 Djustice Sears-Duru, 18 Jake Ilnicki, 19 Kyle Gilmour, 20 Nanyak Dala, 21 Phil Mack, 22 Conor Trainor, 23 James Pritchard

Romania: 15 Catalin Fercu, 14 Madalin Lemnaru, 13 Paula Kinikinilau, 12 Florin Vlaicu, 11 Ionut Botezatu, 10 Michael Wiringi, 9 Florin Surugiu, 8 Mihai Macovei (c), 7 Viorel Lucaci, 6 Valentin Ursache, 5 Johannes van Heerden, 4 Valentin Poparlan, 3 Paulica Ion, 2 Otar Turashvili, 1 Mihaita Lazar
Replacements: 16 Andrei Radoi, 17 Andrei Ursache, 18 Alexandru Tarus, 19 Daniel Carpo, 20 Stelian Burcea, 21 Valentin Calafeteanu, 22 Adrian Apostol, 23 Csaba Gal

Il proscenio, in serata, si sposta poi a Milton Keynes, dove per il Gruppo A si affrontano Fiji e Uruguay. Gli isolani, dopo aver impensierito tutte le tre big del girone della morte, chiudono la loro Coppa del Mondo e lo faranno presumibilmente con una vittoria, dato l’evidente mismatch con i sudamericani. Tra le fila pacifiche rientra oltretutto anche l’uomo più rappresentativo della squadra, Nemani Nadolo, che vorrà trascinare i suoi ad un successo meritato in un Mondiale per loro impossibile. Cercheranno di battersi a fondo i Los Teros, ma un miracolo appare improbabile.

FIJI – URUGUAY (kick-off alle ore 21:00, diretta tv su Sky Sport 2)

Fiji: 15 Kini Murimurivalu, 14 Asaeli Tikoirotuma, 13 Vereniki Goneva, 12 Lepani Botia, 11 Nemani Nadolo, 10 Ben Volavola, 9 Nemia Kenatale, 8 Sakiusa Matadigo, 7 Akapusi Qera (c), 6 Dominiko Waqaniburotu, 5 Leone Nakarawa, 4 Apisalome Ratuniyarawa, 3 Leroy Atalifo, 2 Sunia Koto, 1 Campese Ma’afu.
Replacements: 16 Viliame Veikoso, 17 Peni Ravai, 18 Taniela Koroi, 19 Tevita Cavubati, 20 Netani Talei, 21 Henry Seniloli, 22 Josh Matavesi, 23 Timoci Nagusa,

Uruguay: 15 Gaston Mieres, 14 Santiago Gibernau, 13 Joaquin Prada, 12 Andres Vilaseca, 11 Rodrigo Silva, 10 Alejo Duran, 9 Agustin Ormaechea, 8 Alejandro Nieto, 7 Matias Beer, 6 Juan Manuel Gaminara, 5 Jorge Zerbino, 4 Santiago Vilaseca (c), 3 Mario Sagario, 2 Carlos Arboleya, 1 Alejo Corral.
Replacements: 16 German Kessler, 17 Oscar Duran, 18 Mateo Sanguinetti, 19 Mathias Palomeque, 20 Franco Lamanna, 21 Juan De Freitas, 22 Jeronimo Etcheverry, 23 Francisco Bulanti

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top