Parigi-Tours 2015: Trentin ci sa fare anche nelle Classiche, attacca e vince alla grande in Francia

Matteo-Trentin-Pagina-FB-Team-Sky.jpg

Matteo Trentin vince la Parigi-Tours 2015 e lo fa in grande stile. Attacca sulla Côte de Beau Soleil e porta via il tentativo giusto imponendosi poi in una volata ristretta dopo 231 chilometri di gara con partenza Chartres.

La gara si è indirizzata sin dai primi chilometri con una fuga di 31 uomini dove erano rappresentate tante squadre anche con uomini importanti, tanto che il gruppo si è di fatto rialzato a 40 dall’arrivo. . L’azione decisiva del trentino dell’Etixx-QuickStep è nata da un’accelerazione di forza sulla salita simbolo del finale di corsa in una gara per quanto altimetricamente facile regala sempre spettacolo e finali incerti. Con Matteo sono fuoriusciti dal gruppo due belgi: Tosh Van Der Sande (Lotto-Soudal) e Greg Van Avermaet (BMC), mentre il resto del gruppo è rimasto ad una trentina di secondi da questi tre atleti che sono arrivati a giocarsi il successo in volata.

Sfortunatissimo, Van Avermaet ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di una foratura che l’ha colpito in concomitanza del triangolo rosso dell’ultimo chilometro. Trentin ha preso il rettilineo finale in testa, lanciando volata di testa a 200 metri dalla conclusione. Van Der Sande ha provato ad affiancarsi ma lo sprint dell’azzurro, nonostante avesse lavorato molto di più nei chilometri precedenti, si è rivelato vincente. Quarta piazza, dietro i tre attaccanti, per il giovanissimo Tiesj Benoot (Lotto-Soudal) che ha preceduto il gruppo degli inseguitori.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pagina Facebook Team Sky

Tag

Lascia un commento

Top